Crisi governo, Conte pronto a riferire in Parlamento

EMBED
La sfiducia presentata dalla Lega contro il premier Conte chiude l'esperienza del governo gialloverde. Matteo Salvini ha fretta di andare alle urne, ma è scontro tra i partiti sulle tempistiche. Secondo alcune fonti, Cinque Stelle, renziani del Pd e Radicali starebbero trattando per un governo costituzionale che tagli il numero dei parlamentari, ma manca il via libera al progetto da parte di Di Maio e Zingaretti. La presidente del Senato, Casellati, ha convocato per lunedì alle 16 la conferenza dei capigruppo, che dovrà definire il calendario della crisi e la data in cui l'Aula discuterà la sfiducia a Conte. Il giorno dopo, alle 12, la conferenza dei capigruppo alla Camera. Il premier ha già comunicato la propria disponibilità a riferire in Parlamento.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti