Mind the Gap, donne oltre ogni ostacolo: dal lavoro alla famiglia

EMBED
“Mind the gap”: la breve frase che dagli anni Sessanta avverte i viaggiatori di fare attenzione al gradino tra il binario e la piattaforma dell’underground londinese, è il titolo scelto per il sito che Il Messaggero lancia oggi, si tratta di una supersezione dedicata ai limiti, ai problemi, ma anche a conquiste e possibilità del mondo femminile. Un osservatorio che non si limiterà solo all'Italia, includendo notizie che arrivano da tutta Europa e dagli Stati Uniti. Il tema del gender gap - lo scalino che ancora divide il mondo maschile e quello femminile - vede l'Italia in una posizione distante, il cammino da compiere è piuttosto lungo per arrivare a sbriciolare il famoso soffitto di cristallo. L’iniziativa nasce dall’idea di descrivere a 360 gradi il fenomeno e contrastare il più tenace dei gap che continua a caratterizzare la società odierna, in termini di opportunità, e che costringe le lavoratrici a scegliere tra carriera e famiglia, che alimenta stereotipi e contribuisce in fin dei conti ad allungare l’assurda scia di sangue dei femminicidi. Mind the gap renderà conto anche di tutte le notizie che riguardano la capacità di creazione del mondo femminile: si parlerà anche di come fare rete, di solidarietà femminile.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti