Zone rosse e contributi, il governo fa marcia indietro: «Rimedieremo»

EMBED
Il governo fa una parziale marcia indietro dopo che una rettifica al Decreto Rilancio esclude dagli aiuti per 200 milioni di euro alcuni Comuni dichiarati Zona Rossa con ordinanze regionali. Ieri la notizia aveva scatenato l'ira delle Regioni, in particolare del governatore del Veneto Zaia, che aveva annunciato ricorso, e di quello della Campania De Luca. “In Parlamento, la norma va aumentata ed estesa a tutte le realtà che sono diventate zona rossa in questi mesi”, annuncia il viceministro dell’Economia Laura Castelli, che garantisce il “rispetto degli impegni presi”.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani