Ponza, troppa ressa: si fermano taxisti e barcaioli. «Non portiamo più turisti ragazzini»

EMBED
Situazione sempre più tesa a Ponza, dove i barcaioli che svolgono il trasporto da e per la spiaggia di Frontone hanno deciso di fermarsi a seguito dell'aggresione di ieri sera a uno di loro e delle difficoltà che ci sono a svolgere il servizio. In particolare rispettare il distanziamento è una impresa con i  turisti, giovanissimi, che hanno "invaso" l'isola e stanno creando diversi disagi.  

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani