Air Canada, addio “Ladies and Gentlemen”: lo staff di bordo dirà “Everybody” per rispetto della fluidità di genere

Martedì 15 Ottobre 2019
Air Canada, lo staff dirà “Everybody” invece che “Ladies and Gentlemen” per rispetto della fluidità di genere

Canada, questione gender. Un passo avanti, non senza polemiche. Se vi capiterà di viaggiare su linee Air Canada, da ora in poi, sappiate che non verrete più accolti con un “Ladies and Gentlemen” o con un “Mesdames et meisseurs”, bensì con i più neutri "Everybody” e “Tout le monde”. Insomma, alla parità delle lingue, crisma del Canada, che non si tocca e mai si toccherà, si aggiunge un altro tassello che va ad ampliare lo spettro delle forme in cui inclusione e accettazione si manifestano. Benvenuta a bordo fluidità di genere.

LEGGI ANCHE Russia, deputato omofobo: «No alle nuove bambole senza genere»

«Modificheremo i nostri annunci a bordo degli aerei in modo da modernizzarli e rimuovere ogni riferimento a un genere specifico» fa sapere un portavoce della compagnia, premiata anche come una delle Canada's Best Diversity Employers for 2019. Tuttavia, se in molti plaudono il gesto dell'azienda, bisogna sottolineare che il suo profilo Twitter è stato invaso da polemiche di ogni tipo. «Cambiare le regole per fare contenti lo 0,005 della popolazione. Follia», scrive un utente. «Air Canada, hai dei problemi. Il genere non è fluido. La scienza, di cui fa parte il DNA, dice che ci sono due generi. Voi matti dell'estrema sinistra siete disgustosi e state rovinando il mondo» sono altre parole indirizzate alla compagnia sul social.
 


 
LEGGI ANCHE «L'orientamento sessuale è dono di Dio e non una scelta» documento choc delle pastore protestanti

Air Canada a parte, non è certo la prima volta che il Paese della foglia d'acero, sempre in mezzo a varie polemiche di spirito soprattutto cattolico-conservare, si è fatto pioniere a livello mondiale per le battaglie sulla fluidità di genere. Simbolo dello spirito inclusivo canadese è stata la scelta, nel febbraio 2018, di modificare l'inno nazionale, anche questa volta allo scopo di renderlo “neutrale”. In quell'occasione, in O Canada, le parole True patriot love in all thy sons command sono diventate True patriot love in all of us command. «Un grande passo avanti per l'uguaglianza», aveva commentato il primo ministro Justin Trudeau. Il non-binary in Canada è, inoltre, protetto per legge: il codice penale tutela l'identità di genere, i crimini legati a tali motivi sono considerati come crimini d'odio e la discriminazione per motivi basati sul genere è una specifica fattispecie di reato. 

LEGGI ANCHE Flewid, ecco il magazine che celebra il "gender-fluid"

Ultimo aggiornamento: 16:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma