CORONAVIRUS

Covid, in Vaticano sale la paura per l'ondata dei contagi: positive 4 guardie svizzere

Lunedì 12 Ottobre 2020

Città del Vaticano - Torna a crescere il numero dei contagiati di Covid in Vaticano. E torna salire l'apprensione considerata l'età media degli abitanti del piccolo stato pontificio. Nel corso del fine settimana sono state riscontrate alcune positività persino tra le Guardie Svizzere. «Allo stato attuale si tratta di 4 persone, con sintomi, tutte poste in isolamento. Si sta procedendo in queste ore alle verifiche necessarie tra quanti possono essere stati in contatto diretto con loro. Nel frattempo, come da disposizioni emanate la scorsa settimana dal Governatorato tutte le guardie, in servizio e non, portano le mascherine, all’aperto e al chiuso, e osservano le misure sanitarie prescritte» ha fatto sapere il portavoce vaticano, Matteo Bruni.

Papa Francesco negativo al test sierologico: aveva incontrato il cardinal Tagle

Le quattro guardie si vanno ad aggiungere ad altre tre positività riscontrate nelle ultime settimane tra residenti e cittadini dello Stato, tutti con sintomi lievi e per i quali sono state osservate tutte le necessarie misure di isolamento presso la propria abitazione e verifica delle persone coinvolte.

 

Vaticano corre ai ripari e ordina a tutti di fare il vaccino anti-influenzale

Città del Vaticano - Vaccino antinfluenzale obbligatorio per tutti. Cardinali, vescovi, monsignori, dipendenti. Probabilmente anche il Papa. In Vaticano è partita una campagna informativa a tappeto, in vista dei malesseri influenzali tipici della stagione autunnale. Tutti sono stati vivamente invitati a prendere appuntamento in uno degli ambulatori interni al piccolo stato pontificio per farsi inoculare il vaccino.


 

Ultimo aggiornamento: 16:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA