Il vescovo di Aleppo contro Trump, «gli Usa hanno tradito e abbandonato i curdi»

Lunedì 14 Ottobre 2019

Città del Vaticano - Al silenzio assordante del Vaticano dal quale finora non è uscita una parola di condanna nei confronti della Turchia per avere iniziato una guerra senza quartiere contro i curdi, invadendo la Siria, fa da contraltare la voce del vescovo di Aleppo. «Gli Stati Uniti hanno tradito il popolo curdo, illudendolo su un possibile percorso verso l'indipendenza dalla Siria per poi abbandonarli per interesse e tornaconto al proprio destino». La denuncia è stata raccolta da AsiaNews e a parlare è il vicario apostolico di Aleppo dei Latini, monsignor Georges Abou Khazen.

Turchia, Italia blocca export di armi. Truppe siriane a 50 km dal confine turco

Il prelato non risparmia critiche nemmeno all'Europa di cui «non ci fidiamo, non crediamo in loro: siamo al sesto giorno di conflitto e non hanno fatto nulla sinora. Viviamo in un contesto di grande preoccupazione per quanto sta succedendo - spiega il vicario di Aleppo - a causa dell'invasione turca nel nord-est. Abbiamo già decine di migliaia di profughi, e sono molte le storie di persone uccise sul campo in modo orribile, secondo le modalità di Daesh, con le mani legate e giustiziati».

Fra le vittime, spiega, vi sono «non solo curdi, ma pure cristiani armeni, assiri, caldei che hanno già conosciuto la persecuzione ai tempi dell'impero ottomano e che oggi investe nipoti e pronipoti. Nei bombardamenti a Qamishli le prime vittime sono state proprio due cristiani e se i turchi avanzano nell'offensiva molti altri cercheranno di scappare»

Il silenzio del Papa sull'attacco di Erdogan ai curdi, all'Angelus nessuna parola di condanna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma