Santo del giorno e Blues Brothers oggi 22 dicembre: Santa Francesca Saverio Cabrini, patrona degli emigranti, prima beata americana e ispiratrice di John Belushi e Dan Aykroyd

Santo del giorno oggi 22 dicembre: Santa Francesca Saverio Cabrini, patrona degli emigranti, prima beata americana e ispiratrice dei Blues Brother
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Dicembre 2021, 00:19 - Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre, 00:13

Santo del giorno oggi 22 dicembre: Santa Francesca Saverio Cabrini. Dal piccolo paese di Sant'Angelo Lodigiano ai grattacieli di Chicago e alle vastità di Buenos Aires, sempre con la benedizione di Papa Leone XIII.

Lunga la strada percorsa dall'esile ragazzina dalla salute malferma, nata nel 1850 undicesima di 11 figli in una modesta famiglia, che già a 11 anni voleva farsi suora e che trentenne, maestra elementare già fondatrice dell'ordine delle Missionarie del Sacratissimo Cuore di Gesù, lasciò l'Italia per assistere i poveri e derelitti, spesso di origini italiane, nelle Americhe e poi anche anche in Francia, Spagna e Inghilterra. Voleva andare in Cina, ma il Pontefice la mandò in direzione opposta sulla scia del crescente flusso migratorio dall'Italia.

Dagli Stati Uniti all'America del Sud è impressionante il numero di orfanotrofi, ospedali e scuole realizzati da questa religiosa che attraversò in bastimento per 28 volte l'Atlantico e percorse tutte le Ande a dorso di mulo. Le stesse autorità cittadine statunitensi si rivolgevano a lei perché costruisse ospedali e orfanotrofi aperti ai più poveri.

Frequentare le sue scuole in Nord America divenne persino ambito per le figlie dalle migliori famiglie. A New Orleans si scagliò contro l'establishment che accusò ingiustamente gli immigrati italiani di avere ucciso il capo della polizia. E anche a questa città lasciò un ospedale e un orfanotrofio. La modernità della sua opera evangelizzatrice, l'indipendenza del suo ordine religioso dal dominante potere maschile della Chiesa, la sua imprenditorialità ante litteram, il suo pragmatismo nei confronti del protestantesimo e dell'ebraismo, i suoi principi educativi, la valorizzazione dell'impegno delle donne, l'opera di integrazione degli emigrati nella società americana e i benefici ottenuti da migliaia e migliaia di emarginati ne fanno una delle donne più autorevoli della Storia. Un punto di riferimento per chi si occupa di servizi sociali.


Morì il 22 dicembre 1917, nel 1938 fu proclamata beata e nel 1946 santa: prima donna della Chiesa cattolica degli Stati Uniti.

Le sue spoglie sono state seppellite alla Mother Cabrini High School di New York, la città in cui ha lasciato più opere insieme a Chicago, altra città in cui è vivissimo il ricordo delle sue attività.

L'orfanotrofio da lei fondato proprio a Chicago non era l'unico in città a cavallo tra 1800 e 1900 (ce n'erano altri 10 tra laici e religiosi) ma è al suo movimento religioso e al suo istituto che si ispirò Dan Aykroyd nella stesura della monumentale sceneggiatura del film, poi divenuto cult, The Blues Brothers, di cui Aykroyd fu protagonista con John Belushi nel 1980. Lo stesso Osservatore Romano, nel 2010, riconobbe al film tratti di un reale spirito cattolico che a priva vista era parso solo parodiato.

(p.r.b.)  







 

© RIPRODUZIONE RISERVATA