Pasti per il dopo sisma a Norcia, indagati in otto. Ci sono il sindaco Alemanno e il consigliere regionale Bianconi

Mercoledì 13 Gennaio 2021
La rimozione delle maceria e Norcia

NORCIA - Le procedure per l'affidamento del servizio di erogazione dei pasti ai terremotati e quelle per il
trasporto pubblico scolastico a Norcia sono al centro di un'indagine della procura della Repubblica di Spoleto. Otto gli
avvisi di garanzia che stamani sono stati notificati a funzionari del Comune e amministratori della società Sporting
Hotel Salicone della famiglia Bianconi. Tra gli indagati anche il sindaco Nicola Alemanno e il consigliere regionale Vincenzo Bianconi, quest'ultimo in qualità di rappresentante della società. I reati contesti sono «abuso d'ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA