Primo giorno di scuola anche per la Polizia Locale di Orvieto, vigili presenti all'entrata e all'uscita degli studenti

Lunedì 14 Settembre 2020 di Monica Riccio
Prima campanella dell'anno scolastico a Orvieto e primo giorno della nuova stagione dei servizi di presidio all'esterno delle scuole effettuato, come di consueto, dalla Polizia Locale.

Puntuali come sempre, gli uomini e le donne che fanno capo alla comandante tenente colonnello Alessandra Pirro, erano questa mattina ai propri posti per agevolare l'ingresso dei bambini e dei ragazzi e lo sono stati anche nelle uscite, sia dei moduli a tempo normale che poi, nel pomeriggio, per quelli a tempo pieno.

Il servizio di presidio in entrata e uscita dalle scuole è assicurato per le scuole di piazza Marconi, la primaria di Sferracavallo, quella di Orvieto Scalo, e quella di Ciconia compresa la secondaria di primo grado in via dei Tigli.

"E' per il corpo della polizia locale di Orvieto un grande sforzo coprire questi servizi essenziali per la popolazione - spiega la comandante Pirro - anche perché su un organico di 12 vigili praticamente 5, a volte 6 di loro, vengono impiegati tutti i giorni all'entrata e all'uscita delle scuole. E intorno a questi servizi ruotano tutte le altre attività. In questo primo giorno di scuola non abbiamo rilevato particolari criticità anche se è piazza Marconi il nodo più critico sia per la conformazione della piazza, sia per la presenza del parcheggio. L'orario a finestra 7,50/8,10 ci consente, in ogni caso, una migliore gestione del traffico - siamo anche aiutati da personale della Protezione Civile - anche se spesso abbiamo dovuto contigentare l'accesso perché le auto erano tante. La nostra raccomandazione è sempre la stessa, ovvero andare a scuola piedi per chi abita sulla rupe - l'appello di Pirro - e il massimo rispetto degli orari e anche degli spazi."

Tanto traffico anche sotto la rupe. Nel momento di maggior afflusso di auto, le due rotatorie, dello Scalo e di Ciconia, sono andate in tilt, ma tutto si è risolto in breve tempo, del resto il primo giorno di scuola si sa è pure un momento particolare e i genitori, specie dei più piccini, non se lo vogliono perdere, magari andando al lavoro leggermente in ritardo.

Nessun problema, in questo primo giorno, nemmeno sul fronte trasporto pubblico. Gli scuolabus del comune hanno viaggiato regolarmente rispettando le norme imposte.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA