Orvieto, tre pregiudicati fermati da Finanza e Polizia. Per tutti disposto l'allontanamento dalla città

Lunedì 19 Ottobre 2020 di Monica Riccio

Tre giovani, due donne e un uomo, tutti pregiudicati provenienti da Roma, sono stati fermati, nella mattina di domenica 18 ottobre, dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia di Stato e, in seguito, allontanati da Orvieto. 

I tre sono stati notati, mentre vagavano con atteggiamento sospetto per le vie del quartiere di Ciconia, da una pattuglia in servizio di pubblica utilità della Tenenza della Guardia di Finanza di Orvieto, impiegata nel quotidiano controllo economico. Subito dopo è intervenuta anche una pattuglia del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza, che stava svolgendo un servizio mirato di prevenzione e repressione proprio per contrastare i reati predatori.

I tre giovani fermati erano partiti da un campo nomadi di Roma ed erano appena arrivati ad Orvieto; alle domande delle Forze dell’Ordine non hanno saputo fornire spiegazioni convincenti sui motivi della loro presenza per le vie di Ciconia e dato che erano tutti sprovvisti di documenti sono stati accompagnati presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza, dove sono stati effettuati gli accertamenti per l’identificazione.

Al termine delle verifiche è emerso che i fermati, seppur giovani, avevano già un lungo curriculum alle spalle: di nazionalità bosniaca, due di essi – un ragazzo e una ragazza - erano minorenni, e tutti e tre sono risultati gravati da numerosi precedenti di polizia per reati predatori commessi in altre città italiane, motivo per cui, alla donna maggiorenne è stato notificato il divieto di tornare nel comune di Orvieto per i prossimi tre anni, mentre i due minorenni sono stati affidati ad un parente e sono stati allontanati dalla città.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA