CORONAVIRUS

Ficulle, tutti Covid-negativi alla Casa della Divina Provvidenza

Domenica 19 Aprile 2020 di Monica Riccio

Tutti i tamponi eseguiti su pazienti e operatori della Casa della Divina Provvidenza a Ficulle sono negativi. Lo riferisce una nota del comune guidato dal sindaco Gian Luigi Maravalle: "il personale sanitario della Usl Umbria 2 ha effettuato nei giorni scorsi uno screening presso la Casa della Divina Provvidenza, provvedendo all'analisi preventiva mediante tampone dello stato di salute di tutti gli ospiti della residenza protetta e di tutto il personale che vi lavora. Oggi, sabato 18 aprile, con grande gioia, abbiamo avuto la conferma ufficiale che tutti i tamponi effettuati sono risultati negativi, e pertanto non sussistono al momento casi di contagio da Covid-19 presso la struttura. Considerando la fragilità delle persone lì residenti e l'elevato numero di cittadini e cittadine ficullesi che vi lavorano - spiega la nota del sindaco - si tratta di una notizia molto positiva per l'intera nostra comunità. Dall'amministrazione comunale un sincero ringraziamento a tutto il personale dipendente, al presidente e al consiglio di amministrazione della struttura per tutti gli sforzi profusi finora e per la professionalità e la serietà con cui hanno affrontato e continuano ad affrontare i rischi legati alla diffusione della pandemia."

"Stiamo lavorando costantemente per garantire protezione ai nostri anziani - afferma il Direttore Sanitario della Struttura, dottoressa Lucia Paolacci - le nostre mani sono rovinate dai disinfettanti e spesso ci sentiamo mancare l’aria per l’uso delle mascherine, ma sappiamo che questo è necessario per proteggere i nostri Ospiti. Cerchiamo di creare momenti di convivialità con musica e spazi ricreativi per non far percepire loro i delicati equilibri esterni; cerchiamo di essere i loro operatori e parte della loro famiglia che ormai è lontana da circa un mese. Ci siamo procurati presidi di protezione, siamo costantemente al telefono per rassicurare ed informare i familiari sulle condizioni dei loro cari. Continuiamo a ripeterci che “andrà tutto bene” senza abbassare mai la guardia."

Ultimo aggiornamento: 09:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA