NETFLIX

“Curon”, dal 10 giugno su Netflix: Anna e suoi i gemelli in un viaggio tra segreti familiari e identità nascoste

Mercoledì 20 Maggio 2020
Anna è appena tornata a Curon, sua città natale, insieme ai suoi gemelli adolescenti Mauro e Daria. Quando Anna scompare misteriosamente, i ragazzi dovranno intraprendere un viaggio che li porterà a svelare i segreti che si celano dietro l’apparente tranquillità della cittadina e a trovarsi faccia a faccia con un lato della loro famiglia che non avevano mai visto prima. Scopriranno che si può scappare dal proprio passato ma non da se stessi. E' questa la trama di “Curon”, la nuova serie originale italiana Netflix, prodotta da Indiana Production, in onda dal 10 giugno. Si tratta di un supernatural drama in cui si fondono mistero, leggenda e realtà. Un percorso in cui non tutto è come sembra; anche sotto la superficie di quello che conosciamo si nascondono inquietanti misteri.

I protagonisti principali della serie sono Valeria Bilello (Anna), Luca Lionello (Thomas), Federico Russo (Mauro), Margherita Morchio (Daria), Anna Ferzetti (Klara), Alessandro Tedeschi (Albert), Juju Di Domenico (Miki), Giulio Brizzi (Giulio), Max Malatesta (Ober) e Luca Castellano (Lukas). La serie, in 7 episodi, è diretta da Fabio Mollo e Lyda Patitucci. La scrittura è affidata a Ezio Abbate come head writer insieme agli autori Ivano Fachin, Giovanni Galassi, e Tommaso Matano. Le riprese della serie si sono tenute a Curon, il paese in provincia di Bolzano celebre per il campanile semi sommerso nel lago di Resia, raggiungibile a piedi solo quando l'acqua gela e raccontato nel romanzo 
“Io resto qui” di Marco Balzano. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani