Ciao Darwin, aperta l’inchiesta: sotto sequestro i rulli del gioco

Sabato 27 Aprile 2019

Dopo l’incidente, dopo le polemiche, arriva l’inchiesta della Procura di Roma. I rulli di Genodrome, una delle prove più famose che i concorrenti devono affrontare durante le puntate di “Ciao Darwin”, finiscono sotto sequestro. Il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia ha infatti aperto un fascicolo per lesioni colpose dopo che, nelle scorse settimane, durante lo show condotto da Paolo Bonolis, uno dei partecipanti è caduto ed è finito in ospedale. Gabriele Marchetti, 54 anni, ricoverato nel reparto di terapia intensiva del policlinico Umberto I, rischia di rimanere paralizzato. È precipitato dai rulli giganti durante la registrazione del 17 aprile e i familiari hanno presentato un esposto in procura. Intanto nei giorni scorsi è montata la polemica sul web dopo che sono state diffuse le chat dei concorrenti tenuti all’oscuro della gravità dell’incidente.

Ciao Darwin & Co, l’inarrestabile deriva della tv cerca-spazzatura

Ciao Darwin, la concorrente che ha visto Gabriele cadere: «Diceva: "non riesco a respirare"»

IL PRECEDENTE
Tramite i social si viene anche a sapere che un’altra ragazza che ha partecipato allo show è rimasta ferita. Deborah Bianchi, una personal trainer romana, ha rivelato su Instagram di aver preso parte alla prima puntata dello show di Canale 5 - “Chic contro Choc” - e di essersi fratturata un piede. Un infortunio che l’ha momentaneamente costretta ad abbandonare il lavoro e a stare sulla sedia a rotelle. «Durante il gioco del Genodrome - ha spiegato - durante la discesa mi si è girato il piede. Ho sentito il rumore dell’osso spezzarsi e mi sono accorta subito che era rotto. Sia dal rumore che dal dolore, che è stato atroce». Per il momento il fascicolo della procura è contro ignoti, ma gli inquirenti hanno già disposto una perizia sui rulli e, in caso di anomalie, potrebbero presto scattare le prime iscrizioni sul registro degli indagati.
 

IL COMUNICATO
Ieri pomeriggio Canale 5, Paolo Bonolis e Sdl2005, la società di produzione del programma, hanno diramato un comunicato: «Oltre a manifestare vicinanza umana e rammarico per l’accaduto, Canale 5, Paolo Bonolis e Sdl2005 si sono messe a disposizione per tutto quanto si rendesse necessario. È stato inoltre comunicato alla famiglia di aver già attivato la polizza assicurativa a copertura dell’infortunio». Pur confermando la gravità dell’incidente, però, per Mediaset il Genodrome non sarebbe fuori norma e non sarebbe nemmeno «più pericoloso di Giochi senza frontiere», storico gioco tv internazionale. Nel frattempo, a raccontare delle condizioni di salute del concorrente è il cugino, Stefano Ambrosetti, presente in studio durante la registrazione: «Secondo quanto è stato riferito dai medici ha riportato lo schiacciamento di due vertebre, con una lesione al midollo che ha compresso il torace, impedendogli di respirare. L’operazione è perfettamente riuscita, ma dal momento della caduta a oggi, dal collo in giù è completamente immobile. Gabriele è vigile e cosciente ma non riesce a muoversi». LE CHAT Un’altra concorrente ha invece raccontato quello che è successo in studio. «Arrivata a quei rulli ho pensato come fosse impossibile farli. Lui è partito davanti a me dicendo e poi è caduto in un modo bruttissimo. Abbiamo visto subito dei sommozzatori che lo hanno tirato fuori e hanno chiamato un medico. Poi lo hanno messo sulla barella. Era immobile e ci ha spaventato tanto». La donna ha aggiunto: «Ci è stato detto che non era mai successo nulla e che questa era la prima volta. Dopo circa un’ora e mezza abbiamo ripreso per fare l’ultimo pezzo». Ulteriori dettagli emergono dalle ricostruzioni fatte da altri partecipanti allo show in una chat di Whatsapp: «A noi hanno detto che non era grave», ha scritto uno dei concorrenti ad Ambrosetti, che ha replicato: «Invece è molto grave. E la produzione lo sapeva già quando è arrivato al pronto soccorso. Poi giovedì sapevamo che era completamente paralizzato». Il concorrente aggiunge: «Ma giovedì ci hanno fatto registrare». Ora, mentre la prognosi di Marchetti resta riservata, la procura attende i risultati della perizia.

Ultimo aggiornamento: 13:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma