ROMA

Maker Faire 2019, oltre 600 progetti nei 7 padiglioni della Fiera di Roma. Tra novità e cavalli di battaglia

Giovedì 17 Ottobre 2019 di Paolo Travisi
Sette le macro aree tematiche di cui è composto Maker Faire 2019, allestite nei 7 padiglioni della Fiera di Roma dove sono esposti oltre 600 progetti: Make, Create, Agorà, Research, Discover, Learn, Re-think.

Arte. La novità di questa edizione è Maker Art, una sezione dedicata interamente alla tecnologia usata per creare arte. Sempre di più gli artisti contemporanei che lavorano in centri di ricerca e dipartimenti scientifici, insieme a ingegneri e tecnici. Ed anche le aziende hi-tech inglobano gli artisti nei processi di produzione dell’azienda. Sono molti i temi toccati dagli artisti che usano le tecnologie: la sostenibilità ambientale, il riscaldamento globale, il rapporto uomo-tecnologia-natura, la società delle immagini. Tra le opere d'arte che sorprenderanno il visitatore ci sono quelle di Joaquin Fargas ed il suo robot per un atto poetico verso le sostenibilità ambientale, le macchine isteriche di Bill Vorn, il rapporto tecnologia-uomo-natura delle opere di Donato Piccolo e per la prima volta in Italia il Grass Roller di Mattia Casalegno, un sistema di straniamento per farsi sommergere dalla natura. Anche il mondo dei videogiochi è rappresentato dalla videogame art di Joseph DeLappe e Biome Collective. (Padiglione 6 Create)


Spazio. Maker Faire Rome dedica, come di consueto, l’ampia sezione Makers for Space orientata al settore aerospaziale, un palcoscenico esclusivo, unico in Europa, per dare voce a chi fa innovazione e creatività nell’ambito del settore aerospaziale. In primo piano progetti relativi al mondo aerospaziale con la collaborazione di importanti istituzioni nazionali, tra cui Asi, Aeronautica Militare, Inaf, e Università Sapienza. Nel 2019 l’esplorazione di Marte è il tema principale dell’area espositiva, con particolare riferimento al ruolo che i makers avranno nei primi insediamenti permanenti sul Pianeta Rosso. L’obiettivo di questa area, curata dalla British Interplanetary Society, è raccogliere esperienze, invenzioni, innovazioni e conoscenze che possano avere un’applicazione pratica in questo nuovo contesto. Non manca la celebrazione del 50° anniversario dal primo viaggio sulla Luna con l’esposizione di un campione di roccia lunare offerto dalla NASA e con diverse attività interattive pensate per il grande pubblico. (Padiglione 7 Discover)

Food e Agritech. Due settori in grande sviluppo grazie alle nuove tecnologie. Quest’area di MFR 2019 presenterà 30 soluzioni innovative per il settore agroalimentare, dalle nuove frontiere del settore della gelateria alla produzione di nuovi integratori alimentari, come l’aglio nero. E fino alle innovazioni che verranno presentate, tra cui la cioccolata prodotta a bassa temperatura, e alcune nuove tecnologie per la conservazione degli alimenti, come la disidratazione in autoclave a pressione che consente la conservazione della mozzarella a temperatura ambiente. L’esposizione interattiva sarà affiancata da un ciclo di talk, curati dai massimi esperti del settore dedicati ai temi del cambiamento climatico e delle nuove frontiere dell’educazione nutrizionale. Non mancherà la sezione “Green Food per il Futuro”, con un bar vegetale, uno street food vegetariano e un ciclo di show cooking di alta cucina green. (padiglione 3 Re-think)

Area Kids & Education. Non può mancare uno spazio dedicato agli aspiranti makers. Piccoli innovatori dai 4 ai 15 anni avranno a disposizione uno spazio di 10mila mq dove partecipare a tantissime attività didattiche e laboratori per sperimentare in prima persona la loro creatività digitale. L'area dedicata, porterà i più piccoli direttamente nello spazio, anzi sulla Luna. Tra le proposte immancabili, all’interno degli Open Labs sarà presente la Space Coding Challenge, un inedito laboratorio di visual coding alla conquista dello spazio, e la Realtà aumentata, in cui sarà possibile costruire una colonia spaziale virtuale. Grande aspettativa, infine, per la Mission To Moon, in cui sarà possibile rivivere l’emozione delle missioni spaziali programmando dei rover robotici che si muoveranno sulla superficie lunare. (padiglione 5 Learn)

Robotica e Intelligenza Artificiale. I cavalli di battaglia di Maker Faire Rome insieme al mondo dei droni, basti pensare che in pochi anni si è passati da un’area espositiva di 400mq nel 2017 agli oltre 1000 dell’anno scorso, con un forte incremento del numero di prototipi e conferenze dedicate. Tanto infatti è l'interesse dei visitatori di MFR su queste tematiche di grande impatto, non solo visivo. Quest'anno è stata avviata una nuova collaborazione con l’Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti (I-RIM), che esordisce ufficialmente a MFR, con un grande evento di lancio negli spazi del padiglione 10. La tre giorni di robotica e macchine intelligenti “I-RIM 3D” sarà un evento fortemente innovativo anche nella sua formula, rivolta al mondo professional della ricerca e dell’innovazione, ma aperta agli studenti e ai giovani entusiasti della tecnologia. Non mancheranno conferenze di disseminazione scientifica di alto livello ed eventi di matchmaking. (padiglione 9 Research)

Ask Me Anything. Altra novità di quest'anno, un ampio spazio dedicato all’orientamento verso la cultura del digitale per le Pmi. Ci saranno esperti a disposizione di imprenditori e professionisti per orientarli all’innovazione di processo e di prodotto con appuntamenti e incontri mirati. E per arricchire l'esperienza dei visitatori sono in programma centinaia di eventi tra conferenze, seminari e workshop su temi come industria 4.0, domotica, droni e robotica, stampa 3D, IoT – Internet delle cose, tecnologia applicata ai mezzi di trasporto, cucina e musica (basta consultare il sito nella sezione programma per vedere gli eventi nel dettagli, con orari e location).

Questa infine la lista dei padiglioni e delle aree tematiche in cui saranno esposti gli oltre 600 progetti dei makers:

Padiglione 3: Re-think
Bioeconomy, Circular Economy, Energy, Food & Agriculture

Padiglione 5: Learn
Drones, Kids, Schools, Young Makers

Padiglione 6: Create
Art, Cultural Heritage, Design, Health, Music, Sport

Padiglione 7: Discover
Aerospace, EdTech, Science

Padiglione 8: Make 
3D Printing, Digital Fabrication, Electronics, Startup

Padiglione 9: Research 
Artificial Intelligence, Robotics

Padiglione 10: Agorà
Conference, Virtual Reality

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma