Huawei sperimenta il suo sistema operativo con Xiaomi, Oppo e Vivo

Martedì 11 Giugno 2019

I giganti tecnologici cinesi si stanno organizzando per un "piano B", dopo che Google ha annunciato di voler sospendere la licenza a Huawei del suo sistema operativo Android.

Le aziende Xiaomi, Oppo e Vivo, tra i primi sei produttori al mondo di smartphone, starebbero testando il nuovo sistema operativo sviluppato da Huawei, e alternativo ad Android. Lo scrive il tabloid cinese Global Times. I tempi di lancio del sistema operativo - che secondo indiscrezioni ricorrenti prenderebbe il nome di "HongMeng" in patria e di "Ark" in Europa - sono «un segreto», avrebbe detto il chief strategy officer della divisione consumer di Huawei, Shao Yang.

Huawei, grana Facebook: l'app non sarà più preinstallata sui telefoni cinesi

Nelle scorse settimane alcuni rumor avevano indicato il mese di ottobre come periodo di rilascio. Il sistema operativo "made in China" è la risposta di Huawei alle pressioni del governo Usa, che ha iscritto il colosso asiatico nella lista nera del commercio impedendo alle aziende americane di vendergli beni e servizi. Tale divieto, a meno di ulteriori proroghe o di un accordo tra Stati Uniti e Cina, dovrebbe diventare effettivo a fine agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma