CORONAVIRUS

Coronavirus, ufficiale: Wimbledon 2020 è cancellato

Mercoledì 1 Aprile 2020
Coronavirus, ufficiale: Wimbledon 2020 è cancellato

Solo le guerre mondiali avevano finora potuto fermare Wimbledon, il più antico e prestigioso torneo di tennis al mondo, annullato ufficialmente a causa dell'emergenza coronavirus. Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi, è arrivata la conferma da parte dell'All England Lawn Tennis, il club che da oltre un secolo organizza il torneo londinese. L'ultimo e unico Slam che ancora si gioca sull'erba, quest'anno avrebbe dovuto celebrare l'edizione n.134. Un appuntamento imperdibile per il tennis internazionale, fin dai suoi albori nel 1877. Da allora solo in due momenti non si era giocato sui prati inglesi: per quatto anni durante la Grande Guerra (dal 1915 al 1618) e per sei anni durante la Seconda Guerra Mondiale (dal 1940 al 1945). «Si tratta di una decisione che non abbiamo preso alla leggera - ha fatto sapere Ian Hewitt, presidente dell'AELTC -, ma abbiamo il massimo riguardo per la salute e il benessere di tutti quelli che rendono possibile Wimbledon. Dopo aver valutato attentamente tutti gli scenari possibili, riteniamo che alla luce della crisi globale che stiamo attraversando la decisione giusta sia quella di annullare per quest'anno i Championships». Una decisione che cancella l'ennesimo grande evento sportivo previsto quest'estate: ad oggi resiste solo il Tour de France, che dovrebbe prendere il via - emergenza sanitaria permettendo - il 27 giugno da Nizza. Salgono così a 19 (per il momento) le settimane senza tennis, dagli ultimi ATP 500 (Acapulco e Dubai) disputati lo scorso febbraio, per via dell'annullamento di tutti i tornei sul cemento statunitense e di quelli sulla terra europea. Ufficialmente la stagione dovrebbe riprendere a metà luglio da Amburgo, ma è sempre più probabile che anche l'estate in Nord-America non verrà disputata.

Ultimo aggiornamento: 18:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA