Olimpiadi, Zazzeri derubato a Firenze: «Hanno preso tutti i miei ricordi. Pronto a pagare un riscatto»

Olimpiadi, Zazzeri derubato a Firenze: «Hanno preso tutti i miei ricordi. Pronto a pagare un riscatto»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Agosto 2021, 11:52 - Ultimo aggiornamento: 11:55

Al rientro da Tokyo, dove ha conquistato l'argento olimpico con la 4x100 stile libero e ha disputato la finale dei 50 sl, il nuotatore Lorenzo Zazzeri è stato derubato di tutti i ricordi olimpici portati da Tokyo tranne, fortunatamente, della medaglia che aveva con se per mostrarla ai bambini della piscina.

Un vero choc per lui che ha deciso, dopo aver sporto denuncia ai Carabinieri, di rivolgere un appello social ai ladri: "Il 3 agosto - ha scritto - verso le 13.30, hanno sfondato il vetro della mia auto di fronte alla Piscina Bellariva di Firenze mentre ero passato a salutare i miei compagni di squadra. Hanno rubato i ricordi della mia Olimpiade, compresa la GoPro e l’iPad con tutti i video di Tokyo e i souvenir per la mia famiglia.

Jacobs, accuse dai media stranieri: adesso deve correre anche sui sospetti

Tita e Banti, gli allenamenti da brivido della coppia d'oro della vela

Faccio un appello ai ladri: se mai leggerete tutto questo, vi chiedo di restituire i miei ricordi alla Piscina di Bellariva e tenervi tutto ciò di materiale che possa servirvi. Sono disponibile anche a pagare un “riscatto” pur di riaverli. Sono distrutto, fate girare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA