Agostini: «Zarco ha frenato apposta? Difficile capire chi hai dietro quando sei a 300 all'ora»

Domenica 16 Agosto 2020 di Flavio Atzori
«In gara diamo tutti il 100%. Certi ragionamenti vengono effettuati quando ti trovi a 300 km/h, non seduti su una sedia di un ufficio. Il tempo di prendere una decisione e sei già dentro». Giacomo Agostini, ad oggi il pilota più titolato nella storia del motomondiale, non vuole nemmeno pensare all’idea di un “block pass” volontario da parte di Zarco. «Quando si corre, si vuole vincere. Lui ha trovato un piccolo varco per inserirsi, ed ha tentato il sorpasso. Certo, si è trovato in una situazione particolare, andando un po’ largo. E’ chiaro che, una volta arrivato così largo ha dovuto pensare a frenare. Avesse avuto tempo di ragionare avrebbe pensato di avere Morbidelli incollato. Sicuramente sarà rimasto sorpreso, anche perchè, nessuno vuole far male a qualcunaltro, ne tantomeno a se stessi». Resta comunque il sospiro di sollievo per una giornata che poteva essere tragica «Dobbiamo ringraziare qualcuno dall’alto. Immaginatevi le conseguenze di una bomba, di un masso di ferro che pesa oltre 150 chilogrammi, che arriva a quella velocità addosso ad un pilota». © RIPRODUZIONE RISERVATA