Fair Play, il Psg a caccia di 40 milioni entro giugno

Giovedì 14 Giugno 2018
Il Paris Saint-Germain ha bisogno di almeno 40 milioni di euro entro il 30 giugno per non infrangere le regole del fair-play finanziario della Uefa, secondo quanto riportato dal quotidiano francese L'Équipe. Secondo l'audit condotto dalla Uefa, che ha ascoltato i dirigenti qatarioti del Psg il 20 aprile, il club parigino nel prossimo anno dovrà ottenere dalle cessioni circa 150 milioni di euro per evitare di essere sanzionato. Proprio per rispettare le indicazioni della Uefa il club francese proverà a vendere l'argentino Javier Pastore a 15 o 20 milioni di euro, il portoghese Gonçalo Guedes a 40 o 50 milioni e il giovane Odsonne Edouard a circa sette. Secondo 'L'Équipè, alla lista può essere aggiunto il portiere Kevin Trapp (circa 10 milioni) e l'argentino Ángel Di María (40 milioni). Il fair play finanziario indica che nessuna squadra dovrebbe spendere più di quanto non incassi. Tuttavia il Psg ha sforato nel mercato della scorsa stagione con gli acquisti di Neymar e Kylian Mbappe, per cui ha sborsato rispettivamente 222 e 180 milioni di euro. Ultimo aggiornamento: 18:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA