Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Xavi firma al Camp Nou davanti a diecimila tifosi del Barcellona

Xavi firma al Camp Nou davanti a diecimila tifosi del Barcellona
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Novembre 2021, 17:47

«Xavi, Xavi». Un enorme boato, di quasi 10mila persone, ha accompagnato il nuovo allenatore del Barcellona, Xavi Hernandez. Tornando in pompa magna ai blaugrana, l'ex centrocampista ha firmato il nuovo contratto davanti a un pubblico d'eccezione, i tifosi, appunto, e la sua famiglia e il presidente Joan Laporta.

«Non voglio essere troppo emotivo, quindi dirò solo una cosa: siamo il miglior club del mondo», ha detto di fronte a chi lo ha eretto a beniamino e che da lui, in panchina, si aspetta le stesse magie fatte sul rettangolo verde. E quindi: «Lavoreremo secondo i più alti standard per avere successo. Non possiamo accettare sconfitte o pareggi, dobbiamo vincere ogni partita». Poi ha parlato anche Laporta, che ha sottolineato che «oggi è una giornata storica per il Barca».

Xavi è il primo allenatore del Barca ad essere presentato in campo davanti ai tifosi, all'interno dello stadio da 99.000 posti, modalità di solito riservata solo ai più grandi acquisti del club. Il ritorno del 41enne come allenatore, sei anni dopo aver lasciato il Barcellona per giocare e poi allenare in Qatar, ha generato grande entusiasmo e ha suscitato speranze che il club, nono nella Liga e alle prese con debiti per oltre un miliardo di euro, possa tornare nell'élite dei migliori società europee.

© RIPRODUZIONE RISERVATA