Torino, Mazzarri: «Abbiamo ssenze pesanti, ma mi aspetto una prestazione importante»

Venerdì 18 Gennaio 2019 di Alberto Mauro
TORINO – Mazzarri riparte dai giovani per dimenticare l’eliminazione in Coppa Italia contro la Fiorentina. Tra squalifiche (Izzo e Meité) e infortunati (Moretti e Baselli, Lukic c’è ma è al 50%) a Roma rispetto all’ultima partita il Toro cambierà forzatamente qualcosa, a partire dalla lista dei convocati: dentro i baby Ferigra, Adopo e Millico, quest’ultimo osservato speciale e già popolarissimo tra i tifosi granata. “Sulla Roma c’è poco da dire – esordisce Mazzarri nella conferenza di vigilia -, è una squadra molto forte. E la tradizione del Toro all’Olimpico non è positiva. Noi dobbiamo pensare a noi stessi. Se ci sistemiamo bene in campo ce la possiamo giocare, dobbiamo solo essere più concreti e cattivi sottoporta. Stiamo raccogliendo meno di quanto seminiamo, ma domani mi aspetto una prestazione importante anche se ci mancheranno giocatori decisivi. Mi aspetto delle risposte dopo la Fiorentina”.

FORZE FRESCHE – “In questo momento alcuni giovani della Primavera si allenano con noi con maggiore continuità. Se in questa partita ci fosse bisogno, Adopo potrebbe giocare e diventare importante in futuro; ha una struttura fisica imponente ma gli manca ancora un po’ di malizia. Anche Millico ha qualità importanti, quando uno fa tutti questi gol vuol dire che qualcosa di buono ce l’ha, deve solo migliorare nel gioco senza palla. Ferigra si allena con noi dall’anno scorso”.

DELUSIONE VIOLA - “A volte nel calcio ci sono situazioni deludenti come l’eliminazione dalla Coppa Italia, ma bisogna subito reagire. Rincon, uno dei giocatori che incarna di più lo spirito di squadra, ha detto che siamo tutti arrabbiati: spero che quello che ha dentro, che ho dentro anche io e tutti gli altri si possa trasformare domani in qualcosa di importante sul campo”.

ZAZA E FALQUE – “Simone l’abbiamo recuperato, mi sembra che stia bene, è a disposizione. Mi aspetto che come tutti dia il massimo quando lo chiamerò in causa. Iago anche contro la Fiorentina ha fatto discretamente. Sta bene e spero che lo dimostri domani”.

  Ultimo aggiornamento: 20:51


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Perché a Londra e Parigi il turismo vale il doppio di Roma

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma