ROMA

Roma, il poker all'Empoli vale il primato

Sabato 12 Ottobre 2019 di Giuseppe Mustica
Arriva la prima vittoria interna della Roma che si sbarazza con un perentorio 4-0 dell’Empoli e, per una notte, in attesa di Juve e Milan, è in testa alla classifica. Nessuna difficoltà per le ragazze di Betty Bavagnoli di avere la meglio sulla squadra di Pistolesi che nelle prime due giornate aveva fatto comunque vedere delle buone cose. Ma la maggiore qualità tecnica delle giallorosse ha fatto la differenza sin dai primi minuti di gioco. Sono bastati solamente 75” alla Roma per passare in vantaggio. Azione insistita di Serturini sulla sinistra che pesca l’inserimento con tempi perfetti di Bernauer: controllo orientato della centrocampista e scavetto a superare Lugli in uscita disperata. Passano solamente 10’ e la Roma raddoppia. Questa volta è Bonfantini che crea scompiglio nella difesa empolese prima di calciare verso lo specchio della porta. La sua conclusione è deviata in maniera decisiva dalla francese Thomas – schierata da Bavagnoli come punta centrale – per il 2-0. L’Empoli subisce il colpo e non riesce a reagire. E la Roma ha quindi vita facile soprattutto sulla destra dove affonda con facilità senza però riuscire a trovare la rete del definitivo ko. E al riposo quindi si va sul doppio vantaggio. A inizio ripresa le padrone casa continuano a premere sull’acceleratore e trovano la rete della tranquillità con Bonfantini. Questa volta è Thomas ad andare via sulla corsia e appena entrata in area di rigore serve all’indietro l’attaccante che di prima intenzione trova il gol sul secondo palo. L’Empoli ha un moto di orgoglio, sfruttando anche il calo di concentrazione di Bartoli e compagne. Ed avrebbe anche la possibilità di rendere meno amaro il passivo con il destro di Acuti, ma è proprio Bartoli sulla linea a rendere inviolata la propria rete. A chiudere il match ci pensa infine Annamaria Serturini servita da Giugliano. Risultato giusto per quello visto al “Tre Fontane" e Roma che comincia anche a far vedere quel bel gioco richiesto ad una squadra costruita per rendere la vita difficile a Juve e Fiorentina.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma