Roma, emergenza a centrocampo contro il Torino: Pellegrini stringe i denti

Roma, emergenza a centrocampo contro il Torino: Pellegrini stringe i denti
di Gianluca Lengua
2 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Novembre 2021, 16:46

«Pellegrini è infortunato. E quando dico infortunato è infortunato». José Mourinho dopo il poker rifilato ieri allo Zorya ha voluto puntualizzare una questione evidente e certificata dai medici della Roma. Nessuno, infatti, ha messo in discussione  pubblicamente la veridicità del suo infortunio, probabilmente quello a cui si riferiva il tecnico sono i pettegolezzi nati dopo il ritorno di Lorenzo a Trigoria a seguito della visita dei medici della Nazionale. Pellegrini combatte da circa un mese con un’infiammazione al ginocchio sinistro, tenuta quotidianamente sotto controllo grazie ad antidolorifici che gli hanno permesso di giocare la partita contro il Venezia. In quell’occasione sarebbe dovuto restare in panchina, ma il senso di responsabilità ha prevalso sul dolore. Il risultato? Ha saltato una partita decisiva con la Nazionale e ha recuperato solo un paio di giorni prima della gara contro il Genoa alla ripresa del campionato dopo la sosta.

Ieri, Mourinho lo ha lasciato in panchina proprio perché contro il Torino avrà un disperato bisogno di lui a centrocampo: senza Cristante e Villar fermati dal Covid e Veretout out per squalifica, il reparto sarà composto da Lorenzo e uno tra Mancini e Darboe. Sugli esterni Karsdorp e Vina, mentre la difesa a tre sarà composta da Mancini (o Ibanez se l’azzurro avanzerà a centrocampo), Smalling e Kumbulla. In attacco spazio nuovamente alla coppia Abraham-Zaniolo (leggero dolore al polpaccio), dietro di loro Mkhitaryan. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA