La Polonia passa in Bosnia, Haaland scatenato anche con la Norvegia

Lunedì 7 Settembre 2020 di Giuseppe Mustica
La Polonia, espugna il campo della Bosnia-Erzegovina (1-2), e aggancia l’Olanda al secondo posto nel raggruppamento dell’Italia. Una vittoria in rimonta per la squadra di Brzeczek. E anche meritata per quello visto in campo. A passare in vantaggio sono stati i padroni di casa grazie al rigore di Hajradinovic. Ma proprio allo scadere del primo tempo è Kamil Glik a trovare il pari con la specialità della casa: colpo di testa imperioso del difensore appena arrivato al Benevento e al riposo si va sull’1-1. Nella ripresa entra Dzeko per la Bosnia, ma è Grosicki a sfruttare a dovere l’assist di Rybus per trovare la rete che vale i 3 punti. 
 
REPUBBLICA CECA-SCOZIA SI GIOCA
Alla fine la partita tra Repubblica Ceca e Scozia si è giocata. Dopo la paura dei giorni scorsi (ci sono ancora Schick e Soucek in isolamento) a Olomuc si è sceso in campo. Con i padroni di casa che hanno cambiato l’intera rosa e anche lo staff tecnico. In panchina al posto di Šilhavy ci è andato il ct dell’Under 18 Holoubek. E in campo moltissimi esordienti. Una squadra costruita in meno di 24 ore, con il commissario tecnico ad interim per una notte che ha convocato solamente chi disputa il campionato ceco. Era impossibile fare altrimenti. La Scozia comunque ha sfruttato l’occasione vincendo 2-1. 
 
HAALAND NON SI FERMA
La vittoria della Norvegia sul campo dell’Irlanda del Nord (1-5) porta ancora la firma di Haaland. L’attaccante del Borussia Dortmund sigla una doppietta: il primo gol è oltretutto bellissimo, con una sberla mancina dal limite dell’area su una respinta difensiva. Terzo gol in due partite ufficiali nella nuova stagione. Media che si mantiene incredibile. Sconfitta in casa, infine, per l’Albania di Reja. Passa la Lituania (0-1). Nel finale espulso il napoletano Hysaj.  Ultimo aggiornamento: 23:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA