Il Basaksehir sbanca in Austria, il Cluj vola in vetta, Siviglia e United sul velluto

Giovedì 7 Novembre 2019 di Giuseppe Mustica
I giocatori del Basaksehir esultano per la vittoria sul campo del Wolfsberger
La vittoria del Cluj (1-0) nel raggruppamento della Lazio, elimina virtualmente i biancocelesti. Una partita che ha visto protagonista indiscusso per buona parte della gara il portiere della formazione di casa Arlauskis che si supera su Niang per due volte nel primo tempo e poi sulla rasoiata di Raphinha. A deciderla è la rete di Rondon, entrato pochi minuti prima, che con un preciso colpo di testa riesce a battere Salin. Lo stesso Rondon, al 90’, si fa buttare fuori per un fallaccio a centrocampo. Nel recupero il Rennes prova il tutto per tutto e trova anche il gol del pari con Guitane che risolve una mischia furibonda nell’area piccola. Ma l’azione è viziata dal fallo di mano dello stesso attaccante francese e l’arbitro, giustamente, annulla. Finisce così con il Cluj che ha un piede mezzo alla fase successiva.
 
Il Basaksehir, nel girone della Roma, grazie alla vittoria in terra austriaca (0-3) sul Wolfsberger vola in testa al girone con 7 punti. È stata una partita a due facce: nel primo tempo molto meglio i padroni di casa che vanno vicinissimi al vantaggio al minuto 38 con il sinistro di Ritzmaier che si stampa sulla traversa. Nella ripresa invece i turchi entrano in campo con un altro piglio e prima fanno le prove del gol con Gulbrandsen e poi passano grazie al rigore trasformato dal bosniaco Visca che porta anche all’espulsione di Rnic. Nel finale arriva anche la doppietta di Crivelli che con due tocchi semplici sotto porta spedisce la propria squadra davanti a tutti e che adesso è favorita per il passaggio del turno. 
  
Nelle altre partite giocate stasera dilaga il Siviglia (2-5) sul campo del Dudelange approdando ai sedicesimi di finale con due turni d’anticipo. La tripletta di El Haddadi e la doppietta di Dabbur decidono la partita. Nel finale i padroni di casa rendono meno pesante il passivo con la doppietta di Sinani che buca per la prima volta la difesa spagnola in questa edizione dell’Europa League. Vince il Basilea (2-1) sul Getafe e si avvicina sensibilmente alla qualificazione. Arthur e Frei i marcatori per i padroni di casa. Per gli spagnoli il rigore di Mata aveva portato momentaneamente le cose in parità. Ribaltato clamorosamente il Psv (4-1) sconfitto in trasferta dal Lask Linz. Il vantaggio iniziale di Schwaab su calcio di rigore è rimontato dalla doppietta di Klauss e dalle reti di Ranftl e Frieser. Vittorie anche per il Manchester United (3-0) sul Partizan con un Martial fenomenale e dei Rangers di Steven Gerrard (2-0) sul Porto. Vincono anche nel finale i Wolwes (1-0) che ringraziano Raul Jimenez a segno nel primo dei 12’ di recupero concessi dopo che lo stesso attaccante ha steso nel tentativo di rovesciata il mal capitato Bajric, uscito poi in barella immobilizzato e applaudito da tutto lo stadio. Come ieri ha fatto Son, il calciatore ha cercato la telecamera per scusarsi del brutto intervento. Ultimo aggiornamento: 8 Novembre, 09:11


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma