Napoli, Ancelotti: «Vittoria anche senza essere perfetti»

Mercoledì 18 Settembre 2019
«La partita è stata molto equilibrata e questo è già un merito perché non è facile essere in equilibrio contro il Liverpool che è la migliore squadra in Europa. Usciamo da questa gara con la consapevolezza che questa difesa può fare bene e possiamo anche fare partite di sacrificio». Carlo Ancelotti commenta così il 2-0 contro il Liverpool alla prima gara di Champions League. «Abbiamo giocato con intensità - ha spiegato Ancelotti - siamo stati compatti e abbiamo difeso molto bene. Abbiamo imparato anche che non bisogna essere sempre perfetti, proprio quando il Liverpool sembrava avere il controllo della gara abbiamo segnato. Siamo molto contenti. Il rigore? Non l'ho rivisto e non ho un'idea precisa, dalla panchina mi sembrava abbastanza chiaro».

Il tecnico commenta anche le parole di Klopp che ha detto che il Napoli può anche vincere la Champions: «Se dice che possiamo vincere - spiega - lo ringrazio molto perché lo dice un allenatore che conosce bene il calcio ma la strada è molto lunga. Ora pensiamo a passare il turno, ma siamo già indirizzati bene e stasera ho visto una bella sintonia con il pubblico». A fine partita è duro il giudizio di Jurgen Klopp: «Potevamo vincere ma non abbiamo segnato. Poi il rigore ha cambiato la partita ma credo che nessuno possa dire che c'era quel rigore, in cui un giocatore cade ancora prima di essere toccato. Capisco che quando gli essere umani prendono decisioni possono sbagliare, ma dovranno chiarire l'uso della var in Champions».

Il tecnico tedesco sottolinea l'equilibrio della gara: «Siamo andati meglio dello scorso anno - dice - quando perdemmo. Abbiamo controllato la gara per lunghi tratti, le squadre si rispettavano ed erano molto compatte in difesa. Nel secondo tempo c'è stata un pò di frenesia ma abbiamo controllato la gara per lunghi momenti. Poi è arrivato il rigore che ha cambiato la partita, dobbiamo accettare questo risultato e essere critici con noi stessi ma sapere anche che non abbiamo giocato davvero male». Il tecnico chiude con un complimento per il Napoli: «Possono anche vincere la Champions. Se hai una quadra forte e un programma chiaro non devi essere la squadra più forte del mondo per vincerla ma saper sfruttare i momenti giusti e avere anche un pizzico di fortuna. Anche noi abbiamo vissuto questa esperienza». 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma