Napoli, Ancelotti: «Mai pensato alle dimissioni. C'è unità d'intenti e usciremo da questa situazione»

Martedì 26 Novembre 2019 di Pasquale Tina

LIVERPOOL - “Supereremo questo momento”. Carlo Ancelotti parla per la prima volta dopo l'ammutinamento dei suoi calciatori nella notte del 5 novembre. L’allenatore del Napoli non scende nei dettagli, ma affronta i problemi con il suo stile. “Abbiamo la consapevolezza che non stiamo facendo bene. Possiamo fare molto di più. Il passaggio del turno in Champions è il primo obiettivo stagionale: stavolta la sfida di Anfield non è decisiva, c’è anche un’altra possibilità vincendo l’ultima con il Genk. Purtroppo siamo mancati in campionato. Non c’è continuità e i troppi pareggi ci hanno condizionato. L’allenatore sa di dover far meglio, la squadra sa di dover far meglio e la società sa di dover far meglio. C’è unità d’intenti, quindi prima o poi usciremo da questa situazione”. Ancelotti ha allontanato l’ipotesi dimissioni. “Si possono presentare se manca la fiducia di una delle due competenti, nel mio caso il club oppure i giocatori. Non sono in questa situazione. Non ho mai pensato alle dimissioni in 30 anni di carriera e non lo farò neanche adesso”. Ancelotti ha le idee chiare. “In campionato ci è mancata la qualità nel possesso. La costruzione del gioco è stata un po’ troppo lineare. Insigne? Non stava bene, sarebbe venuto volentieri ad aiutare la squadra, ma ha problemi al gomito. Fabian e Rui stanno meglio. I giocatori che sono qui sono tutti pronti dal punto di vista fisico e mentale, altrimenti non li avrei convocati. Domani non dobbiamo essere timorosi. Possiamo mettere in difficoltà il Liverpool e Klopp lo sa bene”.
DI LORENZO. La sensazione di Ancelotti è confermata pure dal terzino, una delle realtà migliori del nuovo Napoli. “Siamo pronti e concentrati.  Abbiamo una partita importante che può avvicinarci agli ottavi e vogliamo fare bene. Personalmente sto vivendo un sogno e devo soltanto continuare così”.

Ultimo aggiornamento: 19:40


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma