MILAN

Il Milan piega lo Spezia 3-0, terza vittoria consecutiva e aggancio in vetta all'Atalanta

Domenica 4 Ottobre 2020 di Salvatore Riggio

Il Milan dei giovani non smette di stupire, anche se per vincere la partita ci vuole l’ingresso, a inizio ripresa, di Calhanoglu. Sotto la pioggia di San Siro, i ragazzi terribili di Stefano Pioli vincono 3-0 contro lo Spezia e agganciano l’Atalanta al primo posto con nove punti. Una gara a due facce. Perché nel primo tempo i rossoneri soffrono, creano pochi pericoli e non hanno un vero e proprio trequartista che riesca a inventare e risolvere anche le situazioni più intricate. In attacco c’è Colombo, forse ancora troppo acerbo per prendersi sulle spalle il gruppo, e come esterno sinistro combina poco (anzi, pochissimo) Rafael Leao. Il gioco del Milan è un po’ disordinato. Da parte sua, lo Spezia controlla e riparte con Verde, ma intorno alla mezz’ora perde Galabinov per un infortunio muscolare alla gamba destra. Senza il bulgaro per i liguri il match si complica un bel po’. Ma a cambiare le sorti del Milan ci pensa Calhanoglu. Il turco entra a inizio secondo tempo al posto di Colombo e dà vitalità al gioco del Diavolo. Suo l’assist su punizione per il vantaggio di Rafael Leao e suoi i tanti pericoli creati. A chiudere la gara ci pensa Theo Hernandez con il raddoppio, poi è ancora Rafael Leao firmare il

LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 19:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA