Milan, solo un pari col Novara. Ma senti Theo Hernandez: «Qui per vincere»

Venerdì 19 Luglio 2019 di Salvatore Riggio
Chi ben incomincia è a metà dell’opera. Un proverbio che al Milan sperano possa calzare alla perfezione per Theo Hernandez, terzino sinistro arrivato dal Real Madrid, dopo il prestito alla Real Sociedad. È suo il primo gol stagionale dei rossoneri, che nell’amichevole contro il Novara pareggiano 1-1: al rigore segnato da Stoppa (è nato nel 2000 e ne parlano bene) risponde proprio lo spagnolo, subentrato a Rodriguez, con un tiro dalla distanza. Domani, poi, è fissata la partenza per la tournée negli Stati Uniti. «All’estero il Milan ha una grande immagine, spero di vincere molti titoli qui», le prime parole di Theo Hernandez. «Maldini è il più grande terzino di sempre. Lui e Marcelo sono i miei modelli», aggiunge. Per poi parlare di Modric: «Ho giocato con lui, ma non ho mai sentito nulla. Se anche avessi sentito di un contatto con il Milan, ve lo direi». A chiudere la telenovela ci pensa proprio Maldini: «Non lo abbiamo mai cercato». Così come Frederick Massara: «Abbiamo delle necessità, ma se vogliamo giocatori di qualità sono costosi». Giorno di presentazione anche per Krunic, arrivato dall’Empoli. Tra poche settimane ritroverà Bennacer, impegnato stasera nella finale di Coppa d’Africa con la sua Algeria contro il Senegal: «Giampaolo lo conosco da quattro anni, è stato il mio primo allenatore in Italia. In questi allenamenti ho visto che non è cambiato, noi ci possiamo divertire con lui. Piace fare possesso palla, per i giovani è perfetto per crescere, qua può fare molto bene si è meritato questa occasione», le parole dell’ex Empoli. «Ho le stesse caratteristiche di De Bruyne. Bennacer? Un giocatore fortissimo». Ed è quello che si augurano i tifosi del Milan.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma