Lazio: colpo Escalante per il centrocampo, Tare in pressing per Kumbulla

Domenica 5 Gennaio 2020 di Daniele Magliocchetti
Escalante, a sinistra, con la maglia dell'Eibar durante la sfida contro il Getafe
Sfoltire, andare avanti con questa rosa e programmare già il futuro. La Lazio ha le idee chiare e rispetto al passato è diventata rapida nelle scelte e nelle trattative. La prima si chiama Gonzalo Escalante dell’Eibar, centrocampista classe ’93 in scadenza di contratto. Il direttore sportivo Tare lo segue da un po’, ha tentato perfino un approccio l’estate scorsa, ma si è sentito sparare cifre fuori mercato. Quindi ha lasciato stare ed ha aspettato e, qualche giorno prima della Supercoppa, ha inviato una proposta al manager di Escalante, mediatore che gravita nell’entourage di Jony e Luis Alberto (imminente il rinnovo fino al 2025). Ora, nonostante sul giocatore ci siano diverse squadre, la Lazio pare averla spuntata, tanto che a febbraio potrebbe essere depositato il contratto di quattro anni più un’opzione per il quinto a circa 1,3 milioni di euro a stagione.

DUE IN UNO
Un jolly di centrocampo carismatico che corre per novanta minuti, alternando qualità a quantità: può fare il centrale ma anche la mezzala. Ha avuto un’esperienza a Catania nel 2014, ma non ha lasciato tracce e si è trasferito all’Eibar. Ma non è il solo. Il club biancoceleste sta intensificando i contatti col Verona per Kumbulla e, secondo radio-mercato, nonostante le pressioni di Napoli e Inter, Tare anche stavolta pare sia in vantaggio, nonostante le richieste astronomiche dei veneti. La Lazio preme per chiudere entro febbraio. Occhio anche in Russia dove ci sono i gemelli Miranchuk del Lokomotiv. Pure lì danno molto attivo Lotito, soprattutto sulla stella Aleksey. Si vedrà. Da verificare il futuro di Lulic e Parolo, soprattutto il secondo non così sicuro di rinnovare con la Lazio e addirittura voglioso, a quanto pare, di chiudere con il campo per buttarsi subito in una carriera dirigenziale.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma