Buffon, idea Lazio e i tifosi sognano: «Vieni da noi»

Mercoledì 5 Giugno 2019 di Emiliano Bernardini
1

E se fosse Buffon il colpo a sorpresa della Lazio? L'addio al Psg ha scatenato le fantasie dei tifosi biancocelesti che sognano già di vederlo con l'aquila sul petto. E nell'attesa in tanti hanno inondato i suoi profili social con l'invito a vestire la maglia biancoceleste. Quello tra Buffon e la Lazio è un legame che ha radici forti e profonde. E così tornano subito alla mente le parole che Gigi nazionale rilasciò dopo il suo addio alla Juventus: Avrei potuto prendere in considerazione la Lazio perché i tifosi mi hanno sempre trattato come un campione, un uomo da onorare. Questo ha un valore importante, ma penso che la soluzione migliore fosse lasciare l’Italia, ampliare il mio mondo di conoscenze». E adesso? Beh adesso qualche margine ci sarebbe pure. Forse è più poesia che prosa. Ma sognare è sempre bello. 

Buffon e i tifosi della Lazio, un legame che affonda le sue radici nel tempo. Un rapporto straordinario che si è creato, per caso e in modo spontaneo.  E' il 1998 e ll’Olimpico si gioca Lazio-Parma. Il Milan ha superaro la Lazio in classifica, l'Olimpico è esaurito ma nessuno si fa illusioni su un possibile controsorpasso. Buffon fissa il tabellone luminoso in cerca di notizie della sfida tra il Milan e il Perugia. Fissa la curva Nord allargando le braccia e scuotendo la testa, quasi fosse lui il portiere della Lazio. Quasi come se quello scudetto fosse stato scipapto a lui.  A fine partita dichiarò: «Durante l’incontro, guardavo gli spalti e vedevo lo sguardo tirato dei tifosi, percepivo la tensione e la rabbia per uno scudetto atteso da una vita, strameritato ma che stava volando via in modo incredibile e ingiusto per quello che si era visto durante tutto il campionato. E mi sono immedesimato in quella gente».

Fu in quel giorno che sbocciò l'amore. Un rapporto ufficializzato anni dopo. Ad ogni partita la Nord gli ha dedicato dei cori e lui ha sempre risposto con altrettanto affetto. Nerl 2017 l'ultimo episodio. Gigi torna in campo dopo il ko della sua Juve e va ad abbracciare idealmente i 1500 tifosi arrivati fino a Torino. Poi la dedica sulla sua maglia: «Ai tifosi laziali amici di una carriera e spero anche dopo. Con affetto Gigi Buffon».  

Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 10:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA