Buffon lascia il Psg: «Parigi resterà casa mia. Pronto a nuove esperienze»

Mercoledì 5 Giugno 2019
Gianluigi Buffon

Gianluigi Buffon lascia il Psg e non chiarisce più di tanto se l'addio a Parigi sarà anche un parentesi che si chiude con il calcio. Anche se, da ambienti vicini all'ex numero uno azzurro, filtra la voglia di continuare a giocare con diversi club europei che si sarebbero già fatti avanti. L'annuncio lo ha dato il club francese con una nota sul proprio sito ufficiale nella quale si spiega che il contratto con il 41enne portiere in scadenza il prossimo 30 giugno non sarà rinnovato di comune accordo.

E a stretto giro di posta è arrivato il commiato social di Buffon. Che cita Hemingway e si dice «spinto dal desiderio di prepararmi a nuove esperienze umane e nuove sfide professionali».
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

🇮🇹 Ernest Hemingway ha scritto che “ci sono solo due posti al mondo dove possiamo vivere felicemente: a casa e a Parigi”. Da oggi per me queste due cose un po’ coincideranno. Parigi, a suo modo, sarà per sempre anche un po’ casa. Grazie per ciò che ho avuto la possibilità di vivere. Grazie per l’accoglienza, le emozioni e le fatiche vissute assieme. Uno vicino all’altro. Compagni di lavoro, di squadra e di viaggio. 12 mesi fa sono arrivato pieno di entusiasmo, accolto dall’incredibile calore dei tifosi. Mi avete commosso. Grazie ancora con tutto il cuore. Riparto più ricco e soddisfatto di un’esperienza che mi ha certamente migliorato e fatto crescere ulteriormente. Oggi si conclude questa mia avventura fuori dall’Italia: il @psg mi ha proposto un rinnovo di contratto che non mi sono sentito di accettare spinto dal desiderio di prepararmi a nuove esperienze umane e nuove sfide professionali. Ringrazio il Presidente Nasser, i dirigenti e tutti i miei compagni di squadra che mi hanno regalato tanti giorni di spensierata giovinezza. Vi auguro il meglio convinto che continuerete a scrivere insieme le pagine di questa importante storia. Allez Paris! Merci e bonne chance pour tout! 🇫🇷 Ernest Hemingway écrit qu’il n’y a que deux endroits au monde où l’on puisse vivre heureux : chez soi et à Paris. Depuis aujourd’hui, ça vaudra pour moi aussi. Paris, en quelque manière, sera toujours un peu chez moi. Merci pour tout ce que j’ai eu la possibilité de vivre. Merci pour l’accueil, les émotions et les fatigues éprouvées ensemble. L’un à côté de l’autre. Compagnons de travail, d’équipe et de voyage. Il y a 12 mois j’arrivais plein d’enthousiasme, accueilli par l’incroyable chaleur des supporters. C’était vraiment émouvant. Merci, encore une fois, de tout mon cœur. Je repars enrichi et satisfait par une expérience qui sans doute m’a amélioré et m’a fait croître. Aujourd’hui se termine mon aventure hors de l’Italie : le Paris Saint-Germain m’a proposé de renouveler mon contrat mais je ne me suis pas senti d’accepter, poussé par le désir d’affronter des nouvelles expériences...

Un post condiviso da Gianluigi Buffon (@gianluigibuffon) in data:

Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 10:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA