Lady Dzeko svela: «Roma è casa nostra, ma anche l’Inter sarebbe andata bene»

Martedì 27 Agosto 2019 di Gianluca Lengua
Non era un segreto che la moglie di Edin Dzeko provasse un amore incondizionato per la città di Roma. E non è un segreto neanche il fatto che fu lei ad essere decisiva nel gennaio del 2018 quando Edin era a un passo dall’Inter. Amra in un’intervista alla stampa bosnica racconta il momento in cui è venuta a sapere che il marito avrebbe firmato per i giallorossi e rifiutato l’Inter: «Mi ha chiamato dopo il tappeto rosso del Sarajevo Film Festival. Stava per firmare e rinnovare il contratto. Volevo ascoltare tutto di persona, motivo per cui non sono nemmeno riuscita a vedere il film. È stato quello il momento in cui ho saputo la grande notizia». Lady Dzeko ripercorre poi i mesi che hanno preceduto la bella notizia: «Non vedevo l’ora di tornare a casa e tirare un sospiro di sollievo. Sono stati mesi di agonia. Abbiamo lavorato duramente e Edin ha sopportato tutto questo con tanta professionalità e rispetto per tutti. Fa quello che sa fare meglio, si è dedicato all’allenamento e a se stesso. Come se nulla stesse accadendo intorno a lui, e neanche noi in casa ci sentivamo nervosi. È un professionista in tutti i sensi, adora il calcio, vive per questo e ha sopportato tutto. Ma adesso è tutto finito, ora restiamo a casa». In chiusura Amra spiega il perché la città di Roma le è entrata nel cuore: «Per me andava bene l’Inter anche, oltre naturalmente alla Roma, siamo sempre pronti per una nuova avventura, ma devo ammettere che sono particolarmente contenta che siamo stati a Roma. È casa nostra, sono nati i nostri due bambini, i tifosi sono sempre carini e la città è bella. Sono riuscita ad organizzare la mia vita e mi posso dedicare alle mie attività facilmente, in un’altra città sarebbe stato più complicato». Ultimo aggiornamento: 12:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA