Juventus, Allegri: «Ora dobbiamo spingere sull'acceleratore»

Domenica 23 Settembre 2018 di Redazione Sport
«Ci aspettavamo una partita del genere: noi venivamo da una partita giocata in dieci per 70', loro da cinque reti incassate. Nella ripresa i ragazzi son stati bravi a portare con velocità e calma la palla nell'area avversaria ed è arrivato il gol. Cosa non mi piaceva in mezzo al campo nel primo tempo? Emre Can si abbassava troppo, nel primo tempo abbiamo fatto fatica a dare ampiezza. Con Pjanic avanti la difesa è andata meglio». Così Massimiliano Allegri, intervistato da Sky al termine di Frosinone-Juventus. Come giudica la prova di Bernardeschi? Farlo giocare da mezzala è un progetto? «Se avanti alla difesa c'è Emre Can - risponde -, ti puoi permettere due interni di qualità e quindi venti metri più avanti del solito». Su Dybala il tecnico dice che «ha bisogno di giocare. Ho sempre detto, da quando è arrivato, che la sua qualità fisica migliore è la corsa. E lui in quella trova le sue caratteristiche principali. Oggi ha fatto cose buone, ma si vede che ha bisogno di mettere minuti. Dà tecnica e palleggio, soprattutto in queste partite». Allegri si aspettavi che fosse di nuovo il Napoli la principale avversaria? «Quando il Napoli in tre anni fa tutti quei punti, è chiaro sia in scia a noi - risponde -. Ha fatto bene e in panchina ha preso un allenatore vincente, bravo ed equilibrato: sta trasmettendo i suoi concetti e si vede. Le altre sono indietro e noi dovremo essere bravi a spingere sull'acceleratore»


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma