Eintracht-Inter 0-0: Brozovic sbaglia, Handa para e Spalletti sorride a metà

Giovedì 7 Marzo 2019 di Roberto Salvi
Eintracht Francoforte-Inter, una delle parate di Handanovic

A questa Inter manca un po’ di coraggio in più. Così in casa dell’Eintracht, nel giorno del sessantesimo compleanno di Luciano Spalletti, i nerazzurri pareggiano 0-0, resistendo al forcing finale dei tedeschi. Tutto rinviato al 14 marzo, nella gara di ritorno di San Siro. In quell’occasione, però, il tecnico di Certaldo non avrà a disposizione Asamoah e Lautaro Martinez per squalifica ed è a rischio pure Ivan Perisic, uscito nella ripresa (affaticamento gli adduttori della coscia sinistra) per fare posto a Candreva. Resta, infine, il dilemma Icardi. Il club di corso Vittorio Emanuele spera di riaverlo, per poi utilizzarlo nel derby. Ma la disponibilità dell’argentino (nel frattempo, non convocato dal ct Scaloni per le due amichevoli dell’Albiceleste) si riuscirà a capire soltanto nei prossimi giorni.

Così Spalletti può sorridere a metà perché l’Inter gioca un buon primo tempo, sprecando anche la grande occasione su rigore, fallito da Brozovic (bravo Trapp a intuire), senza mai trovare il guizzo decisivo. Male i due terzini, D’Ambrosio e Asamoah, sempre in ritardo sugli esterni dell’Eintracht. Nella ripresa, invece, giocano meglio i tedeschi che con due colpi di testa di Jovic e da Costa impegnano Handanovic. L’Inter prova a ripartire, ma sbaglia spesso l’ultimo passaggio. Così a Lautaro Martinez arrivano pochissimi palloni per graffiare la difesa dei tedeschi. Nel finale Handanovic salva su Jovic. Finisce 0-0 e ora sarà decisivo il ritorno di San Siro. Con o senza Icardi. 

LEGGI LA CRONACA

LE FORMAZIONI UFFICIALI

EINTRACHT FRANCOFORTE: Trapp; Hasebe, Hinteregger, N’Dicka; Da Costa, Rode, Fernandes, Kostic; Gacinovic; Haller, Jovic.

INTER: Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Borja Valero, Perisic; Lautaro

Ultimo aggiornamento: 16 Marzo, 15:33


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

C’è il tutto esaurito in palestra per vincere la prova costume

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma