Addio De Rossi, Rosella Sensi: «Giorno triste, meritava più rispetto»

Martedì 14 Maggio 2019
«È una giornata tristissima, da tifosa e da persona che vuole bene a Daniele. Sono ancora più triste dopo aver sentito le sue parole. Questa decisione sarebbe dovuta arrivare ma non in questo momento, non così non sentendo la sua amarezza». Rosella Sensi, ex presidente della Roma, commenta così, intervistata da Radio 24, l'addio al club giallorosso di Daniele De Rossi, al quale non verrà rinnovato il contratto in scadenza a giugno. «Queste sono cose che mi dispiacciono - dice ancora la Sensi - e poi mi vengono in mente tanti ricordi, tanti periodi passati insieme, quando rifiutai l'offerta che mi fu fatta per venderlo. Con Daniele se ne andrà via un pezzo di romanità e di appartenenza. Il futuro della Roma non lo posso immaginare, ma penso sia importante che nel calcio rimangano questo simboli e che non si pensi solo al business e basta». «Credo che Daniele andasse considerato un pò di più - aggiunge - e rispettato in maniera diversa. La società ha fatto le sue scelte ma un giocatore come lui è molto importante e rappresenta qualcosa di diverso all'interno dello spogliatoio. Tengo a dire che Daniele De Rossi è anche una persona estremamente sensibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma