Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dazn, doppia utenza confermata per tutta la stagione. «Ma riflessione seria su pirateria»

«Nel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione, nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso»

Dazn, visione su due dispositivi: nessun cambiamento per questa stagione
2 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Novembre 2021, 19:45 - Ultimo aggiornamento: 12 Novembre, 06:06

Dazn fa una sterzata e cambia idea, non per sempre però. L'incontro richiesto dal ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, potrebbe avere portato i suoi frutti: la visione su due dispositivi sarà ancora possibile per questa stagione, come si legge nella nota della piattaforma che, fino alla stagione 2023/24, ha i diritti per trasmettere tutte le partite della nostra Serie A. «Nel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione e con l’obiettivo di tutelare l’interesse dei nostri abbonati, nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso», si legge. 

 

Dazn, visione su due dispositivi ancora possibile 

«Per concludere, auspichiamo che l’attenzione sollevata dalle indiscrezioni circolate, porti ad una riflessione seria e concreta sul tema degli abusi contrattuali e della pirateria, aspetti che riguardano tutto il mondo delle OTT e non solo DAZN», scrivono ancora nel comunicato. «Il nostro impegno continuerà ad essere costante e, come sempre, siamo pronti a lavorare insieme a istituzioni, autorità e con tutte le parti coinvolte e interessate. Approfondiremo questo discorso nel corso dell’incontro di martedì 16 novembre con il  Ministro Giorgetti durante il quale illustreremo anche le proposte di rimodulazione e ampliamento delle nostre offerte con l’obiettivo di mettere al centro i consumatori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA