Atalanta, Gasperini: «Sbagliati i tempi della sentenza del Tas sul Milan»

Sabato 21 Luglio 2018
Gasperini
«Noi eravamo pronti ad affrontare l'Europa League dal secondo turno di qualificazione, ma certamente i tempi della decisione sono stati sbagliati». Gian Piero Gasperini, che giovedì prossimo affronterà il Sarajevo nell'andata di coppa a Reggio Emilia, critica le modalità della sentenza d'appello di venerdì del Tas di Losanna che ha riammesso il Milan nella competizione: «Il Trofeo Bortolotti contro l'Hertha Berlino ci è servito a maggior ragione da rodaggio a pochi giorni dal primo impegno ufficiale della stagione, quindi la formazione di stasera ha ricalcato quella titolare del 26 luglio», aggiunge l'allenatore dell'Atalanta. Che ha modo anche di commentare le ricorrenti voci di calciomercato: «Che Gomez debba andare alla Lazio lo sostiene una sola campana, stesso discorso per Hateboer al Valencia - spiega ancora Gasperini -. Il Papu non l'ho mai visto così determinato, e non è che anche Hans scherzi: ci si allena duramente e con convinzione solo nella prospettiva di andare via? Numericamente ci siamo, su Pasalic spero che la trattativa si concretizzi il prima possibile. Certo, il Chelsea poteva fare una tournée più vicina dell'Australia...». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La realtà virtuale dei grillini e i problemi (reali) della città

di Simone Canettieri