Accolto il ricorso, la Virtus Roma torna in A2 e ingaggia Massimo Chessa

Lunedì 8 Agosto 2016 di Alessandra Camilletti
Gianfranco tobia e Claudio Toti

L'aveva detto, il presidente Claudio Toti, che avrebbe insistito fino all'ultimo tentativo utile. Fino addirittura a paventare la richiesta di un rinvio del campionato di serie A2 di basket, se ci fosse stata la necessità di un ricorso al Tar e poi in appello anche al Consiglio di Stato. Sarà anche derby con il Rieti, andata l’11 dicembre e ritorno il 2 aprile.

La Prima Sezione del Collegio dello Sport del Coni ha accolto il ricorso della Virtus Roma contro la Federazione italiana pallacanestro per la mancata iscrizione al campionato di Serie A2. Il Collegio ha annullato la decisione della Corte Federale d'Appello e relativa delibera del Consiglio Federale Fip disponendo l'ammissione della società capitolina al campionato per l'anno sportivo 2016-2017. Il presidente Claudio Toti e l'avvocato Gianfranco Tobia avevano chiesto una decisione prima di Ferragosto. 

«​Massima soddisfazione» esprime in una nota proprio il presidente Toti. «La decisione conferma quanto da noi sostenuto rispetto al presunto ritardo nel pagamento - aggiunge Toti -. Non era ritardo e tantomeno sanzionabile con l’esclusione dal Campionato come anche confermato dal Procuratore generale del Coni, intervenuto in giudizio.
Ora guardiamo avanti con fiducia, lasciamo dietro le spalle le carte bollate e pensiamo solo a lavorare per costruire una squadra che possa ben figurare
». Il presidente ringrazia anche Gianfranco Tobia che «come avvocato e come amico ha combattuto al mio fianco questa battaglia» e l'avvocato Achille Reali che «oggi ha sostenuto con decisione le nostre ragioni»

Toti coglie l'occasione per ufficializzare l’ingaggio di Massimo Chessa.

Ultimo aggiornamento: 22:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani