Tour de France, Gaviria vince la quarta tappa: Van Avermaet rimane in giallo

Martedì 10 Luglio 2018 di Francesca Monzone
Fernando Gaviria concede il bis e conquista la quarta frazione del Tour de France, battendo in volata Peter Sagan della Bora-Hansgrohe e Andrè Greipel della Lotto-Jumbo. Ottimo sesto posto di Andrea Pasqualon della Wanty Gobert, primo degli italiani. 

Nella classifica generale il leader è sempre Greg Van Avermaet della BMC, seguito dal compagno di squadra Van Garderen con lo stesso tempo e Thomas della Sky a 3”. Per quanto riguarda gli uomini di classifica Dumoulin della Sunweb è settimo a 11”, Uran della EF Educational First decimo a 35”, Valverde e Landa della Movistar a 53”, seguito da Froome a 55”. Vincenzo Nibali rimane stabile con un gap di 1’06”, mentre Zakarin ha perso secondi importanti e ora il suo ritardo è di 1’51”. 

La tappa di oggi di 195 da La Baule a Sarzeau, è stata caratterizzata da una lunga fuga messa in atto dai due corridori belgi Van Keirsbukk della Wanty Gobert e  Claeys della Cofidis e i due francesi  Perez della Cofidis e Cousin della Direct Energie. I quattro fuggitivi sono andati in fuga poco dopo il via e sono stati ripresi dal gruppo negli ultimi 5 chilometri di corsa. Nel finale ancora una caduta nella testa del gruppo, che ha compromesso il risultato di molti corridori. Il più penalizzato tra gli uomini di classifica è stato Ilnur Zakarin della Katusha Alpecin. 

Domani la quinta tappa di 204,5 chilometri sarà interamente in Bretagna e si correrà da Lorient a Quimper. Sarà una tappa dal tracciato simile alle classiche che per molti aspetti ricorda le corse nelle Ardenne come la Liegi. Ci saranno 5 cotes e il finale in salita sarà difficile da interpretare. I favoriti saranno Sagan e Gilbert e per l’Italia potremmo vedere un nuovo tentativo di vittoria da parte di Combrelli. 

Hanno detto
Gaviria: “Grandissimo lavoro della squadra per contenere la fuga di giornata e li ringrazio per tutto l’impegno. Abbiamo centrato un’altra vittoria e stiamo dimostrando di essere preparatissimi, abbiamo vinto due tappe su quattro. Sagan è fortissimo, per me è il numero uno e mi piace confrontarmi con lui in corsa”. 

Van Avermaet: “Mi hanno protetto i compagni di squadra nel finale e vediamo cosa succederà nei prossimi giorni. Per noi è stata una tappa perfetta perchè non abbiamo perso posizioni. Domani sarà una tappa per il nostro Richie Porte e dovremo fare attenzione al vento. Non sarà una tappa facile, il percorso è mosso ma possiamo fare bene. Mi piacerebbe vincere una tappa, vediamo se sarà possibile”. 
Ultimo aggiornamento: 19:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il pugno di ferro di Papa Francesco sui vescovi americani

di Franca Giansoldati