Pausini, piazza Navona diventa come Sanremo

Sabato 17 Marzo 2018 di Federica Rinaudo

La grande scommessa nel suggestivo scenario di piazza Navona. Nella mattinata di ieri un nutrito gruppo di giovanissimi si apposta inspiegabilmente sotto le finestre di un albergo. Tra loro in molti sono certi di aver intravisto, pochi minuti prima, la cantante Laura Pausini affacciarsi per ammirare lo storico luogo fatto costruire dalla famiglia Pamphili. All'interno della scolaresca si creano così due fazioni: per qualcuno si tratta di una sosia e per altri proprio della star internazionale della musica italiana. L'unico modo per scoprirlo è restare in attesa.
 

 

Per ingannare il tempo i fan tirano fuori dallo zaino fogli di carta sui quali iniziano a comporre dediche inneggianti la cantante ed intonano cori con le sue canzoni più celebri. Un siparietto curioso che non sfugge all'attenzione di una comitiva di turisti spagnoli e francesi. Sono sufficienti poche domande per far capire alla guida che forse è meglio rimandare di qualche minuto la passeggiata turistica ed ecco che il tam tam si sparge e la folla aumenta vertiginosamente. La pazienza è la virtù dei forti e la costanza premia gli ammiratori più audaci. Ad un certo punto una voce familiare risuona, infatti, dall'alto. E' proprio la Pausini che richiama l'attenzione del suo popolo di fedelissimi.

L'entusiasmo e le urla sono talmente contagiose che anche altri passanti si avvicinano ad immortalare l'eccezionale fuori programma. La cantante, cappottino grigio e occhiali da sole, improvvisa un mini live e il boato della piazza è talmente clamoroso da richiedere l'intervento delle forze dell'ordine. Ma le sorprese non sono finite. Dopo qualche ora la Pausini decide di scendere con il papà, e in compagnia degli immancabili addetti alla sicurezza, per invitare i più tenaci ed ostinati, decisi a non andarsene, per una meritatissima foto ricordo da conservare gelosamente nel cuore e da postare sui social al fine di conquistare centinaia di like.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA