Whitney Houston torna in concerto sotto forma di ologramma

Venerdì 21 Febbraio 2020

Dopo Michael Jackson e Carrie Fisher, anche Whitney Houston torna di nuovo in concerto, ma in ologramma. Il tour An Evening With Whitney partirà il 25 febbraio dall'Inghilterra e dopo aver toccato diverse città europee ad aprile arriverà anche negli Stati Uniti, anche se non c'è ancora una data precisa. L'iniziativa prende corpo a otto anni dalla morte della popstar, scomparsa a 48 anni dopo essere annegata nella vasca da bagno di un hotel a Los Angeles. Lo show è stato prodotto da Pat Houston, cognata ed ex manager della cantante, in collaborazione con la Base Hologram, che in passato ha creato ologrammi anche di Carrie Fisher per Rogue One di Guerre Stellari o di cantanti come Maria Callas e Roy Orbison.

Whitney Houston, la rivelazione dell'amica Robyn: «Ci siamo amate, speravamo fosse per sempre»
Dalla gioia alla paura la musica evoca 13 emozioni

Durante lo spettacolo si vedrà l'immagine della Houston proiettata su una tenda invisibile e ci saranno veri ballerini e musicisti. L'ologramma è stato creato usando una controfigura e centinaia di ore di performance della Houston. L'idea di un concerto sotto forma di ologramma risale a cinque anni fa e ha preso spunto da un desiderio della stessa cantante, portare sul palco una versione “unplugged di un suo spettacolo. Non è la prima volta che vengono organizzate tournée o show con ologrammi di cantanti morti, è già successo con il rapper Tupac Shakur o persino con Michael Jackson.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi