ROMA

Canottieri Roma, festa storica per i 100 anni; c'è anche Alberto di Monaco

Domenica 29 Settembre 2019 di Andrea Nebuloso

Una festa di compleanno principesca. Il Canottieri Roma è entrato ieri sera fra i Circoli centenari della Capitale e lo ha fatto in grande stile organizzando un’esclusiva cena di gala alla quale ha partecipato anche il socio onorario Alberto di Monaco. Il Principe, arrivato puntuale e indossando la cravatta del Centenario, è stato accolto da una delegazione del circolo composta da un emozionato presidente, Massimo Veneziano, dal vice, Stefano Brusadelli e dal presidente onorario, Nicola Pietrangeli. Dopo uno scambio di doni - un piatto d’argento regalato dai padroni di casa ricambiati dallo stemma ufficiale del Principato - la serata, che ha visto la partecipazione di oltre cinquecento invitati fra soci ed ospiti, è iniziata con l’esecuzione degli inni monegasco e italiano. 
 

 

Profonda commozione ha provocato fra i commensali un ricordo del maestro Trovajoli e un filmato con immagini suggestive della storia del Circolo, mentre un caloroso applauso ha salutato l’intervento del presidente del Coni, Giovanni Malagó, accompagnato da Daniela Marzanati, che ha annunciato l’assegnazione del prestigioso “Collare d’oro”. Un brindisi collettivo ha dato ufficialmente inizio alla cena, mentre sul palco l’orchestra di Demo Morselli dava vita a tanti grandi successi della musica italiana. Seduti a tavola anche personaggi del mondo dello spettacolo come Michele Placido, accompagnato dalla compagna Federica Vincenti e il cantante Amedeo Minghi con la figlia Annesa. Il party serale è stato preceduto, nel corso della mattinata, dalla Regata del Centenario, manifestazione di canottaggio sul tratto di fiume antistante il Canottieri Roma che ha visto la partecipazione di equipaggi provenienti dagli altri Circoli sportivi storici della Capitale. 

Dalla Spagna è arrivato anche il Club Albures de Remo di Siviglia. Per la cronaca la gara degli assoluti è stata vinta dal circolo Aniene. L’evento sportivo è stato presentato da Roberto Ciufoli, mentre grande commozione ha suscitato la partecipazione di Giampiero Galeazzi che non è voluto mancare in una giornata così importante. «Aver raggiunto questo traguardo - ha detto il presidente Veneziano - è un momento topico. Un riconoscimento ai nostri valori fondati sul rispetto, sul senso di appartenenza e sulla solidarietà. Qui formiamo gli uomini e le donne del futuro non solo gli atleti». Un tripudio di fuochi d’artificio ha concluso la serata che rimarrà per sempre nella storia non solo del Circolo ma anche della città.

Ultimo aggiornamento: 11:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma