Cinema, incassi ancora deludenti. Ma ora la capienza in sala torna al cento per cento

Cinema, incassi ancora deludenti. Ma ora la capienza in sala torna al cento per cento
di Riccardo De Palo
3 Minuti di Lettura
Martedì 12 Ottobre 2021, 11:20

Ancora un segno meno, ma forse per l’ultima volta, nei cinema italiani. Nel giorno in cui le sale tornano a capienza piena, sono stati diffusi i dati degli incassi relativi all’ultimo fine settimana. Il  box office italiano segna ancora un -20% tra il 7 e il 10 ottobre. Per la precisione i dati Cinetel riportano un guadagno di 4.462.127, rispetto al weekend precedente che totalizzava 5.584.569 euro. Si tratta di numeri certamente non paragonabili all’era pre-Covid, ma che segnano comunque una consistente ripresa. Per questo sarà interessante vedere quanto totalizzeranno gli incassi di questa settimana, con capienza al cento per cento, rispetto agli anni precedenti.

Riaperture al via da oggi: dai cinema alle discoteche meno restrizioni, ecco cosa cambia

007 ancora al top 

Il calo è dovuto certamente però anche a una certa titubanza ad entrare nei cinema, malgrado vaccinazioni e green pass. Questa settimana in testa troviamo ancora il nuovo film di James Bond (l’ultimo con Daniel Craig) “No Time to Die”, con un incasso di 1.531.047 euro. Il film di 007 ha totalizzato 4.954.932 euro in due settimane. L’effetto traino del primo weekend di programmazione del film popolare per definizione questa settimana non c’è stato. 

In seconda posizione troviamo “La scuola cattolica” di Stefano Mordini, film tratto dal romanzo di Edoardo Albinati,  con Benedetta Porcaroli, Jasmine Trinca, Giulio Pranno e Riccardo Scamarcio, che ricostruisce il massacro del Circeo avvenuto nel 1975. La decisione di vietare questa pellicola ai minori di 18 anni ha creato una levata di scudi da parte di cast e autori che hanno parlato di “censura”, ma il risultato è comunque di tutto rispetto: 508.592 euro nella prima settimana di programmazione. La polemica, alla fine, paga.

In attesa di Venom, il più visto negli Usa 

Terza posizione con 495.233 euro per un’altra “new entry”, il film di animazione “Baby Boss 2: Affari di famiglia”, regia di Tom McGrath, un classico titolo per famiglie. Scivola al quarto posto lo sci-fi di “Dune” con 406.559 euro; ma il film di Denis Villeneuve tratto dal celebre romanzo ha comunque fruttato 6.338.878 euro in quattro settimane.

Video

Ben diversi i numeri all’estero per James Bond: negli Usa il quindicesimo film della serie di 007 ha fruttato 56 milioni di incasso, anche se il sequel di “Venom” (film di supereroi massacrato dalla critica ma molto popolare in sala, dal 14 ottobre visibile in Italia) ha toccato il 90 milioni al box office. Italia e Usa sono realtà ben diverse, ma la strada verso la normalità (o quasi) sembra avviata. E ora, tutti al cinema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA