MAKER FAIRE 2019

Maker Faire 2019 sul ring, Giovanni De Carolis: «La box non è solo Rocky, c'è tanta tecnologia»

Domenica 20 Ottobre 2019 di Valentina Venturi
Giovanni De Carolis (Ag. Toiati/Emanuele Valeri)

«I giovani devono migliorare in forza e resistenza, ma senza imitare "Rocky"». Parola di Giovanni De Carolis, campione Mondiale WBA dei pesi supermedi e il 35° italiano a vincere un titolo mondiale, a sette anni di distanza dall'ultimo campione Giacobbe Fragomeni. De Carolis è presente al Maker Faire 2019 al padiglione 6 per parlare del rapporto tra il pugilato e la tecnologia grazie alla boxe amatoriale FPI. De Carolis, quarto italiano a diventare campione nei supermedi, dopo Mauro Galvano, Vincenzo Nardiello e Cristian Sanavia, non perde occasione per allenarsi utilizzando l'innovazione tecnologica. 

Boxe, Italia batte Argentina 7-1: inizia il cammino verso Tokyo 2020

Maker Faire 2019. Smart mobility, l'app per condividere l'auto a noleggio e lo scooter con la batteria estraibile
Maker faire 2019, esplorare l'universo sfiorando le mappe con le dita: i non vedenti sbarcano nello spazio
Maker Faire 2019, viaggio da Roma e Tokyo fino alle piantagioni su Marte

«Quando faccio sparring - sottolinea De Carolis, l'ultimo italiano ad aver conquistato il titolo di campione del mondo - ho dei sensori dentro i guantoni che mi misurano l’intensità e la potenza dei colpi, così il mio preparatore ha la possibilità di capire il mio stato di forma. Mi piace misurare il numero dei colpi che porto, la potenza esplosiva e i movimenti delle gambe. La tecnologia mi consente di arrivare al giorno del match in forma, conoscendo i miei massimali».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma