MAKER FAIRE 2019

Maker faire 2019, esplorare l'universo sfiorando le mappe con le dita: i non vedenti sbarcano nello spazio

Domenica 20 Ottobre 2019 di Valentina Venturi
Andrea Alimenti, presidente dell’Associazione Pontina di Astronomia (Ag. Toiati/Emanuele Valeri)

Strumenti tattili adattati per non vedenti e ipovedenti, ma anche telescopi accessibili a chi è sulla sedia a rotelle. Al Maker Faire 2019 il cielo e le stelle sono a disposizione di tutti, grazie a mappamondi intorno alla cui circonferenza si trovano scritte in braille e telescopi modificati e abbassati.

Maker Faire 2019, viaggio da Roma e Tokyo fino alle piantagioni su Marte
Maker Faire 2019: decidi cosa piantare, al resta pensa OrtoBot
Bruno Murari a Maker Faire, il genio italiano che ha inventato e venduto 17 miliardi di chip (anche ai giapponesi)
 

«Abbiamo pensato che ideando questi oggetti - spiega Andrea Alimenti, presidente dell’Associazione Pontina di Astronomia, in delegazione dell’Unione Astrofili italiani - chi è sulla sedia a rotelle più guardare le stelle e mettere l’occhio al telescopio senza sporgersi e arrampicarsi mentre chi non vede può lasciar viaggiare l'immaginazione. La fantasia è di tutti».

Ultimo aggiornamento: 14:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua