Covid, c'è anche una cervicale da mascherina: ecco gli esercizi per recuperare la giusta postura

Getty Images
di Giampiero Valenza
3 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Luglio 2021, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 09:56

La mascherina è ormai obbligatoria solo nei luoghi chiusi, ma un suo effetto sul nostro corpo resterà a lungo. Parliamo di quella che è stata battezzata come “cervicale da mascherina”. Stare per ore con naso e bocca protetti davanti al computer, è un esempio, fa incurvare la schiena e abbassare il collo per riuscire a vedere meglio. Stessa situazione quando si scendono le scale. La difficoltà nel fare attenzione ai movimenti dei piedi quando si cerca di scendere le scale si ripercuote sul collo. I mesi di pandemia hanno dimostrato che la mascherina ha inciso, e non poco, sulla postura. Costringendo ad assumere posizioni errate. «Può esserci un sovraccarico sulla cervicale – spiega Alessio Paganelli, fisioterapista romano che su Youtube ha creato un video proprio contro l’effetto della postura sbagliata causata dalla mascherina – Quando si lavora molto sulla cervicale inferiore potremmo sentire formicolio, scosse e addormentamento delle braccia. Quando è sulla cervicale superiore si può avere mal di testa e nausea». Oltre alla postura, a dare fastidio ai muscoli di collo e testa sono anche gli elastici sulle orecchie o intorno alla testa. Quando comprimono troppo possono dar fastidio al nervo trigemino e scatenare un forte dolore che può arrivare a toccare anche le tempie. Per cercare di limitare il dolore della cervicale da mascherina è possibile fare qualche semplice esercizio da scrivania. E ripeterlo ogni giorno. Eliminare la mascherina non può di certo essere un consiglio. Bisogna, invece, cercare di evitare movimenti di apertura della bocca per tenere ferma e stabilizzare la protezione.

I CONSIGLI

Per cercare di limitare il dolore della cervicale è possibile fare qualche semplice esercizio da scrivania. E ripeterlo ogni giorno. «Prima di tutto - aggiunge il fisioterapista - rimanere meno tempo seduti ed eseguire semplici movimenti di compensazione, come gli esercizi di estensione del tratto cervicale e dorsale, durante la giornata. Si può frenare l’avanzata in avanti del collo usando un elastico da fitness: viene messo a livello della nuca mantenendo la schiena dritta. Va preso con le mani e tirato, opponendo resistenza con la nuca stessa. Si può restare in questa posizione, in tensione, tra i 6 e i 10 secondi. L’esercizio che va ripetuto per dieci volte ogni giorno. Questo aiuta a recuperare la funzionalità dei muscoli del collo». La postura scorretta fa peggiorare il dolore a chi già soffre di dolori al collo. «La mascherina può non provocare il disturbo ma sicuramente accentuarlo - dice Paganelli - Quando i sintomi come il mal di testa o il formicolio alle braccia non vanno via dopo qualche giorno bisogna rivolgersi allo specialista per evitare di portarsi dietro troppo a lungo il problema». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA