Roma, il divano abbandonato per strada diventa una panchina (e nessuno lo rimuove)

Roma, il divano abbandonato per strada diventa una panchina (e nessuno lo rimuove)
di Veronica Cursi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Ottobre 2021, 10:35 - Ultimo aggiornamento: 12:31

Non è sicuramente uno dei salotti buoni della Capitale. Ma forse per qualcuno potrebbe diventare almeno un angolo relax. Magari è per questo che da qualche giorno su via Cassia, all’altezza del civico 811, è comparso lo scheletro di un vecchio divano abbandonato tra due marciapiedi a mo’ di panchina, quasi fosse un nuovo dehor urbano. Il mobile abusivo è lì da giorni senza che nessuno si sia preso la briga di rimuoverlo. Come se fosse la prima volta che le vie di Roma vengono arredate da chi svuota cantine o pensa di cambiare l’arredamento di casa.

«Annate piano»: a Roma il messaggio dell'ignoto autore (che rischia una multa)

Qualche tempo fa, ad esempio, davanti ad alcuni cassonetti stracolmi è comparso un intero ufficio dotato di scrivania, sedia con rotelle e persino una macchina da scrivere. Non si sa se l’incivile cittadino, prima di darsi alla fuga, abbia arredato il marciapiede o se la disposizione del mobilio sia stato frutto dell’ingegno di qualche passante, fatto sta che, quello, è diventato un angolo perfetto per lo «smart working», come ha commentato ironicamente qualcuno sul profilo Instagram di “The Roman Post” che ha pubblicato la foto. Chi l’ha lasciato lì evidentemente non conosce i servizi, anche gratuiti, di Ama per il ritiro dei rifiuti ingombranti. Che poi, ingombranti, sono anche le multe. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA