Da stasera il Trevignano FilmFest. Via con l'anteprima "Non conosci Papicha"

Sabato 25 Luglio 2020
Da stasera il Trevignano FilmFest. Via con l'anteprima
Nell’arena estiva del Cinema Palma, protetta dalla rupe dell’antica rocca Orsini e con il lago di Bracciano come sfondo, stasera il Trevignano FilmFest presenta la nona edizione d’autunno, con l'anteprima di un film coraggioso, che arriverà nelle sale italiane soltanto in autunno: “Non conosci Papicha”, della regista franco-algerina Mounia Meddour. La storia di una studentessa universitaria di Algeri che vuole diventare stilista, ma è fortemente osteggiata dal fondamentalismo, contrario all’emancipazione della donna.

La “Versione di Eva” è il titolo della rassegna a tema, che ha il patrocinio della Camera dei Deputati, e che si svolgerà al chiuso, nel rispetto delle norme sanitarie, dal 24 al 28 settembre. Verranno proposti agli spettatori undici film sulla disparità di genere e sul nuovo protagonismo femminile. All’evento speciale di stasera parteciperanno fra gli altri il viceministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale, nonché docente di Sociologia, Emanuela Del Re, l’assessore della Regione Lazio al Turismo e Pari Opportunità, Giovanna Pugliese, il sindaco di Trevignano Claudia Maciucchi e Lella Palladino, presidente della Cooperativa campana Eva, che protegge e ospita donne vittime di violenza.

A tutti gli spettatori, con il biglietto che costa 5 euro, verrà donata una mascherina protettiva realizzata proprio dalla Cooperativa Eva. A dialogare con la viceministra Del Re sarà Luciana Capretti, giornalista del Tg2 e autrice del saggio “La Jihad delle donne”. Se l’inizio del film è previsto alle 21.30, i cancelli dell’arena verranno aperti già alle 19.30, per ascoltare il concertino jazz del Marina De Sanctis Quartet, e ammirare i quadri di Chiara Fabbri, giovane artista trevignanese, sorseggiando un aperitivo. Il Trevignano FilmFest è organizzato da un team di giornalisti volontari. Presidente Corrado Giustiniani, direttore artistico il critico cinematografico Fabio Ferzetti. “La nostra sarà un’edizione di testimonianza – dichiara Giustiniani – Anche per celebrare gli ottan’anni del cinema Palma, uno dei pochi in Italia che abbia avuto il coraggio di riaprire i battenti subito dopo la fine del “lockdown”, con risultati inattesi e lusinghieri”. Anche se lo spettacolo del 25 è all’aperto, verranno naturalmente rispettate le distanze di sicurezza. Meglio prenotarsi, per essere certi di avere un posto: https://prenotaunposto.it/arenapalma/
© RIPRODUZIONE RISERVATA